«Non ho sconfessato Valerio»

Il difensore del pentito scrive alla Gazzetta: «Non una cosca, ma individualismi»