Albinea, esonda il Rio Lavezza a causa delle piogge intense

Albinea, alcuni garage di via Buonarroti hanno dovuto fare i conti con l’acqua. Il sindaco: «Per fortuna alcuni anni fa erano stati fatti interventi contro le piene»

ALBINEA. Mezz’ora di tempesta. È stata sufficiente a creare diversi problemi nel pomeriggio di lunedì ad Albinea, a fianco del corso del rio Lavezza, che nasce alcuni chilometri a monte rispetto al paese capoluogo. Poco dopo le 15.30 anche nel territorio albinetano sono arrivate precipitazioni intensissime, simili a quelle che hanno generato diversi disagi a Reggio.

Reggio Emilia, bomba d'acqua e grandine allagano piazza Prampolini

La pioggia è caduta con notevole potenza e in quantità elevatissime, tanto da impedire l’assorbimento da parte del terreno, di suo già umido dopo un periodo segnato da parecchio maltempo. Il risultato? Il livello del Lavezza, già messo alla prova dalle piogge, si è alzato di parecchio lambendo il ponte presente nella zona dell’omonimo parco e ha parzialmente tracimato poco più a valle, senza coinvolgere però le strade che attraversano l’area: in quel caso i rischi sarebbero stati decisamente più alti.


Alcuni garage di condomini di via Buonarroti, tuttavia, sono stati invasi da alcuni centimetri di acqua, anche se in questo caso la responsabilità sembrerebbe essere più della pioggia: i posteggi sono in fondo a delle discese e quindi sarebbe stata l’acqua piovana ad accumularsi e a superare le porte. Un’altra testimonianza della violenza del fenomeno improvviso. I disagi non sono mancati.

Maltempo, bomba d'acqua e grandine si abbattono su Reggio Emilia



Un’infiltrazione si è verificata all’interno dell’asilo albinetano, subito “rattoppata” dagli addetti del Comune informati del problema. Anche l’esterno del campo sportivo del Poggio ha subito qualche danno sempre provocato dall’ingrossamento del Lavezza. Proprio nell’area sportiva del Poggio sono stati costruiti alcuni anni fa degli sfoghi, delle piccole golene pensate proprio per contenere le acque in caso di emergenze idriche. Tutte queste “fughe” sono state riempite e in un caso superate, saltate direttamente a casa della velocità acquisita dal Lavezza.

Maltempo, temporale a Reggio Emilia: la città finisce sott'acqua



Il bilancio è tutto sommato basso, vista la violenza del fenomeno, e nessuna persona è stata ferita. Nella zona del parco Lavezza sono intervenuti tanti operatori. La tracimazione è avvenuta poco prima di una seduta del consiglio comunale e così una nutrita delegazione di amministratori – il sindaco Nico Giberti, alcuni consiglieri e alcuni assessori – si sono ritrovati in zona per verificare cosa stesse succedendo e per avvisare le varie realtà del soccorso. Sul posto sono arrivati i carabinieri, i funzionari della bonifica e i volontari della protezione civile locale, che si sono poi messi a disposizione anche degli abitanti alle prese coi garage allagati.

Bomba d'acqua su Reggio Emilia, un grosso albero cade in via Goldoni



«È una cosa difficile da raccontare, in un attimo il rio si è riempito, evidentemente la capacità di assorbimento del terreno si è esaurita per via della forza delle piogge, per fortuna alcuni anni fa erano stati realizzati degli interventi proprio lungo il corso del Lavezza», ragiona ora il sindaco Giberti. di Adriano Arati

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi