Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Per farla smettere di drogarsi accoltella il pusher della fidanzata

Sant'Ilario, nei guai un 40enne che voleva far cessare i contatti tra i due per liberare la giovane dalla dipendenza dalla droga

SANT’ILARIO. Si è sostituito alla fidanzata presentandosi all’appuntamento con il pusher non per ritirare la dose ordinata, bensì per “invitare” lo spacciatore a non rispondere più alla ragazza. 
 
Dalle parole i due sono passati ben presto alle mani sino a quando il ragazzo, andato all’incontro armato di coltello, ha ferito ad una gamba lo spacciatore dandosi alla fuga. 
 
Un grave episodio di sangue che ha visto gli attoniti passanti lanciare l’allarme ai carabinieri. E mentre lo straniero fer ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SANT’ILARIO. Si è sostituito alla fidanzata presentandosi all’appuntamento con il pusher non per ritirare la dose ordinata, bensì per “invitare” lo spacciatore a non rispondere più alla ragazza. 
 
Dalle parole i due sono passati ben presto alle mani sino a quando il ragazzo, andato all’incontro armato di coltello, ha ferito ad una gamba lo spacciatore dandosi alla fuga. 
 
Un grave episodio di sangue che ha visto gli attoniti passanti lanciare l’allarme ai carabinieri. E mentre lo straniero ferito veniva soccorso e condotto all’ospedale di Montecchio Emilia (per lui 15 giorni di prognosi) i carabinieri di Sant’Ilario rintracciavano l’accoltellatore ricostruendo i fatti sino a scoprire che dietro l’accoltellamento c’era l’estremo tentativo di un ragazzo di impedire che la sua fidanzata facesse uso di droga.
L’epilogo è presto detto: con l’accusa di lesioni aggravate i carabinieri di Sant’Ilario d’Enza hanno denunciato un 40enne che abita a Sant’Ilario; mentre il ferito, un nigeriano 25enne senza fissa dimora, è stato denunciato per spaccio di stupefacenti. 
 
È accaduto l’altra sera in via Piave a Sant’Ilario, nei pressi del palazzetto dello sport, dove i carabinieri della locale stazione sono intervenuti a seguito di un accoltellamento. Sul posto i carabinieri hanno trovato il ferito, il predetto nigeriano, a cui assicuravano i soccorsi. 
 
Con la descrizione dell’aggressore rilasciata da alcuni testimoni i carabinieri, dopo circa un ora, sono riusciti a rintracciare e fermare l’uomo, poi riconosciuto dai cittadini che avevano assistito all’aggressione, in via delle Rimembranze. 
 
L’uomo si era cambiato e si era disfatto del coltello, ma, davanti agli elementi raccolti dai carabinieri, ha dovuto ammettere le sue responsabilità, giustificando l’accoltellamento come estremo gesto per far sì che la fidanzata la finisse con l’assunzione di cocaina, da cui dipende. Condotto in caserma l’uomo è stato denunciato per lesioni personali aggravate, mentre il nigeriano per spaccio.