Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Tre cagnoline in cerca di casa dopo la morte del padrone

In seguito alla scomparsa del 70enne la famiglia è stata costretta a traslocare  Il figlio: «Mio padre era molto legato a loro ma non possiamo più tenerle»

QUATTRO CASTELLA (REGGIO EMILIA). A volte, dover rinunciare al proprio cane non è una scelta, quanto una necessità dovuta agli eventi. Come un lutto, la perdita di un proprio caro che oltre al dolore che si porta appresso costringe a scelte obbligate, come un cambio di casa. E se nella nuova casa, non ci sono più le condizioni per tenere un cane, bisogna trovare una soluzione.

È la storia che ci racconta Giuliano Vigi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

QUATTRO CASTELLA (REGGIO EMILIA). A volte, dover rinunciare al proprio cane non è una scelta, quanto una necessità dovuta agli eventi. Come un lutto, la perdita di un proprio caro che oltre al dolore che si porta appresso costringe a scelte obbligate, come un cambio di casa. E se nella nuova casa, non ci sono più le condizioni per tenere un cane, bisogna trovare una soluzione.

È la storia che ci racconta Giuliano Vigilante, che poche settimane fa ha perso il padre Franco, 70 anni, dopo un periodo di malattia. Una perdita che ora costringe la famiglia a cambiare casa e a dover prendere anche la difficile decisione di rinunciare a tre dei quattro cani, a cui lo stesso genitore era tanto affezionato: Lilli e le figlie Stella e Luna. «Purtroppo, con la perdita di mio padre siamo costretti ad andare in affitto in una nuova casa, dove spenderemo di meno: adesso la famiglia si appoggia solo sul mio stipendio - racconta Giuliano - E là, in un appartamento, potremo portare solo uno dei nostri cani, gli altri non è possibile».

È una piccola famiglia quella dei cani di Giuliano. Perché il maschio, Billy, che si porteranno nella nuova casa è il padre delle cucciole, Stella e Luna. “Lui lo avevamo già. Poi Lilli l’abbiamo portata qui dalla provincia di Avellino dove mio nonno ha un oliveto. Mio padre le era molto affezionato”. E una volta qui, l’incontro con Billy ha portato a una bella cucciolata. Tre cagnolini sono stati fatti adottare, restano le due femmine di circa sette mesi, di taglia piccola. «Abbiamo aspettato, mio padre era molto legato ai suoi cani. Ma ora purtroppo non abbiamo scelta, e stiamo ritardando il trasloco per loro» racconta Giuliano, che si è affidato a Bruna di “Amore radangio” per trovare una nuova casa alle tre cagnoline, tutte affettuose e dolci, vaccinate e sterilizzate. Ed evitare per loro il canile. L’appello, urgente, è lanciato. Per informazioni: Bruna 339-5231647