Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

"Non rompere, torna domani" e prende a mazzate la postina

Cavriago, denunciato un pensionato di 70 anni. La portalettere ne avrà per 20 giorni. La sua "colpa" essere arrivata tardi

CAVRIAGO. Un uomo di 70 anni è stato denuciato per lesioni e minacce a un pubblico ufficiale. Ha aggredito a colpi di mazza una portalettere arrivata a casa sua per consegnargli una raccomandata. La donna si è presentata alle 13, ma quando ha suonato il citofono è stata invitata a suon di minacce ad andare via e tornare all’indomani in orario “più consono”. 
 
Dalle parole però l’uomo è passato ai fatti e, sceso in strada armato con un bastone in legno, ha colpito la portalettere, una 32enne a ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAVRIAGO. Un uomo di 70 anni è stato denuciato per lesioni e minacce a un pubblico ufficiale. Ha aggredito a colpi di mazza una portalettere arrivata a casa sua per consegnargli una raccomandata. La donna si è presentata alle 13, ma quando ha suonato il citofono è stata invitata a suon di minacce ad andare via e tornare all’indomani in orario “più consono”. 
 
Dalle parole però l’uomo è passato ai fatti e, sceso in strada armato con un bastone in legno, ha colpito la portalettere, una 32enne abitate a Reggio Emilia, che, ricorsa alle cure mediche all’ospedale di Montecchio Emilia, è stata curata e dimessa con una prognosi di 20 giorni per traumi all’emi-costato. 
 
Questa la premessa di questa assurda vicenda di cronaca verificatasi a Cavriago, culminata con la denuncia in stato di libertà che i carabinieri di Cavriago hanno inoltrato alla Procura reggiana a carico di un 70enne del paese chiamato a rispondere dei reati di minacce e resistenza a pubblico ufficiale. 
 
All’uomo, oltre a sequestro del bastone utilizzato per colpire la porta lettere, i carabinieri hanno ritirato in via cautelare una pistola che deteneva regolarmente proponendolo alla Prefettura reggiana anche per il provvedimento di divieto di detenzione armi e munizioni che ora sarà comminato a suo carico. 
 
Dietro il raptus di violenza un’assurda motivazione: non aver accettato l’orario di consegna della raccomandata a lui diretta che l’uomo pretendeva gli venisse recapitata alle 10 e non alle 13. 
Quando la porta lettere ha suonato al citofono comunicando il motivo della sua presenza l’uomo ha risposto minacciosamente: “Non rompere i coglioni alle 13,00 torna domani alle 10,00. Se non vai via scendo giù con mazza”. Non ha dato il tempo alla postina di andare via che sceso in strada armato di un bastone in legno è passato ai fatti colpendo più volte e con violenza al costato la portalettere per poi tornare a casa. 
 
La donna, dopo essere stata medicata e dimessa, ha sporto denuncia ai carabinieri che hanno avviato le indagini al termine delle quali hanno denunciato il 70enne, sequestrandogli anche il bastone utilizzato per picchiare la postina trovato ancora in casa. 
A scopo precauzionale i carabinieri di Cavriago hanno ritirato all'indagato una pistola regolarmente detenuta.