Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Disabitata una casa su cinque Record negativo a Collagna

REGGIO EMILIA. Sia il calo delle nascite sia l’emigrazione dalle zone depresse sono alla base di un fenomeno che, oltre ad evidenziare il perdurare della crisi, preoccupa le agenzie immobiliari: il...

REGGIO EMILIA. Sia il calo delle nascite sia l’emigrazione dalle zone depresse sono alla base di un fenomeno che, oltre ad evidenziare il perdurare della crisi, preoccupa le agenzie immobiliari: il fatto che molte case siano vuote. Nella nostra provincia risultano non occupati 46.313 alloggi, pari al 18% del totale.

Quasi uno su cinque, cioè, è inutilizzato, mentre la quota è ancora più alta (22,5%) nell’intero territorio nazionale. L’immigrazione, intanto, fa crescere la domanda di abitazion ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

REGGIO EMILIA. Sia il calo delle nascite sia l’emigrazione dalle zone depresse sono alla base di un fenomeno che, oltre ad evidenziare il perdurare della crisi, preoccupa le agenzie immobiliari: il fatto che molte case siano vuote. Nella nostra provincia risultano non occupati 46.313 alloggi, pari al 18% del totale.

Quasi uno su cinque, cioè, è inutilizzato, mentre la quota è ancora più alta (22,5%) nell’intero territorio nazionale. L’immigrazione, intanto, fa crescere la domanda di abitazioni in locazione, ma i proprietari sono spesso riluttanti ad affittare, temendo il rischio della morosità e dei danneggiamenti.

Perciò la rete immobiliare Solo Affitti, che dispone in Italia di 300 agenzie ed è specializzata nei contratti di locazione, per promuovere le affittanze ha messo a punto il progetto “Punto partner”, che è stato avviato anche nel territorio reggiano tramite l’agenzia CasaSì con sede a Guastalla, al numero 89 di via Circonvallazione. Le percentuali più elevate di case vuote si riscontrano nell’alto Appennino, svuotato dall’emigrazione: il 65% a Collagna, il 64% a Ramiseto, il 61% a Ligonchio, il 58% a Busana, il 56% a Villa Minozzo e il 48% a Carpineti, per un totale di circa diecimila case vuote.

La quota più bassa di immobili non occupati si trova invece a Reggio, dove se ne contano 3.982, pari al 5%. Seguono Sant’Ilario d’Enza con il 9% (431 alloggi), Brescello con il 10% (234), Boretto con l’11% (248) ed altri quattro comuni con il 12%: Gualtieri (336 appartamenti), Reggiolo (456), Casalgrande (1003) e Poviglio (398). Guastalla è al 15esimo posto con il 14% di alloggi inutilizzati, in tutto 979. (l.s.)