Caprari lascia la giunta Il sindaco prende le deleghe

ALBINEA. Cambio della guardia nella giunta di Albinea. Il 23 marzo scorso l’assessore a Bilancio, Tributi e Sport del Simone Caprari si è dimesso. La motivazione è prettamente personale. Caprari,...

ALBINEA. Cambio della guardia nella giunta di Albinea. Il 23 marzo scorso l’assessore a Bilancio, Tributi e Sport del Simone Caprari si è dimesso. La motivazione è prettamente personale. Caprari, commercialista in uno dei principali studi reggiani, non riusciva più a coniugare al meglio lavoro e impegno come amministratore, e ha deciso per un passo indietro.

Una dinamica simile a quella del primo cambio avvenuto nella giunta albinetana alla fine del 2015, quando l’assessore Francesca Mattioli lasciò il posto a Roberta Ibattici. In quel caso la Mattioli, ricercatrice universitaria, stava per avviare un percorso professionale in Regione che l’avrebbe resa incompatibile al ruolo.


Qui si tratta di un aumento di impegno lavorativo. Le deleghe dell’assessore Caprari passeranno per ora al sindaco Nico Giberti, compresa quella pesante al Bilancio e Tributi, settore in cui Caprari ha potuto sfruttare anche le proprie competenze professionali.

«Caprari merita un mio sincero ringraziamento per il lavoro svolto. Con lui ho sempre collaborato in grande sintonia e condivisione. La sua grande competenza in materia di Bilancio è stata sempre molto preziosa», ricorda al riguardo Giberti. «Inoltre, grazie al suo carattere, è stato in grado di tessere ottime relazioni con le tante realtà sportive del territorio. Gli auguro i migliori auspici per una carriera professionale ricca di soddisfazioni».

«Ringrazio il sindaco Giberti per la fiducia e rinnovo la stima nei suoi confronti. Si è trattato di un’esperienza gratificante che mi ha permesso di dare un contributo concreto mettendomi a servizio della comunità. Ringrazio anche i colleghi della giunta, i consiglieri comunali e, allo stesso modo, le associazioni sportive e i dipendenti del Comune con i quali ho lavorato a stretto contatto in questi anni», si congeda Caprari. (adr.ar.)