Cornamuse per ricordare l’assalto

Le celebrazioni del 73° anniversario dell’Operazione Tombola

ALBINEA. Centinaia di persone per omaggiare il coraggio di 73 anni fa. Tra Botteghe e Albinea si sono svolte le iniziative per il 73esimo anniversario dell’Operazione Tombola, l’assalto al comando tedesco della Linea Gotica occidentale, portato a termine la notte del 27 marzo 1945 dai paracadutisti inglesi del 2nd Sas insieme a partigiani italiani e russi. Come da tradizione ormai consolidata, il Comune, in collaborazione con il comitato Gemellaggi Pace e Diritti Umani e l’Anpi, ha proposto un ricco cartellone a cui ha partecipato una delegazione del distretto berlinese di Treptow-Koepenick, con cui Albinea è gemellato da ben 21 anni. Non sono mancate le classiche cornamuse a ricordo della partecipazione di soldati scozzesi all’operazione, schierati con il loro tradizionale strumento musicale. Fra gli ospiti, i partigiani Giovanna Quadreri “Libertà” e Livio Piccinini “Delinger”, entrambi protagonisti dell’attacco al quartier generale tedesco e insigniti, nel 2017, della cittadinanza onoraria albinetana, e la presidente dell’istituto Cervi Albertina Soliani. La celebrazione 2018 è stata anche l’occasione per ricordare una pagina oscura della nostra storia. Ricorre infatti quest’anno l’80° anniversario della promulgazione delle Leggi Razziali, emanate dal regime fascista. Per ribadire l’importanza dell’assenza di discriminazioni, sul palco sono intervenuti anche Soulaymane Kante e Sylvanus Goba, due dei richiedenti asilo ospitati ad Albinea, che prestano servizio nelle associazioni di volontariato del comune. (adr.ar.)