Reggio Emilia, denunciato imbrattatore "narciso": scriveva sui muri dichiarazioni d'amore a se stesso

Aveva deturpato alcuni palazzi storici del centro, scrivendo frasi come "Ti amo" e "Sei bello". Scoperto dalla Municipale 

Reggio, scritte d'amore a se stesso: denunciato l'imbrattatore

REGGIO EMILIA. Aveva deturpato alcuni edifici storici della città con vistose dichiarazioni d’amore - “ti amo”, “sei carino”, “sei bello” - che si era autodedicato. Per questo il writer “narciso” - un ventisettenne di origini azere – è stato denunciato per il reato di imbrattamento e dovrà ora farsi carico del ripristino dei luoghi.



A identificare il giovane sono stati gli agenti della Polizia municipale grazie alle telecamere di videosorveglianza, che lo avevano ripreso all’opera armato di bombolette. A tradire il giovane è stata tuttavia l’estrema vanità e il suo uso di “tag” sui social network.

Un controllo incrociato su Instagram, Youtube e altre piattaforme ha permesso agli agenti di risalire a un nome e cognome. Le prove raccolte durante le indagini, coordinate dal Pubblico ministero Giulia Stignani, hanno fatto scattare il blitz a casa del giovane azero, dove è stato ritrovata la giacca utilizzata durante le incursioni. Il giovane interrogato all’interno degli uffici del Comando ha ammesso le proprie responsabilità ed è stato quindi denunciato.