San Polo, la Costituzione nella terra di Meuccio Ruini

Affollata presentazione del libro scritto dall’ex ministro Flick per celebrare i 70 anni della Carta

SAN POLO. Alla sala Ida Ragni Ghielmi di Pontenovo ieri, domenica 21 gennaio si e tenuto l’incontro dedicato alla promulgazione della Costituzione italiana. In una sala gremita, è stato presentato il libro “Elogio alla Costituzione” di Giovanni Maria Flick, ex ministro della Giustizia e presidente emerito della Corte Costituzionale. A coordinare l’incontro, il direttore della Gazzetta Stefano Scansani. Durante l’incontro è stato ricordato Meuccio Ruini, sampolese che elaborò il testo della Costituzione. «La Costituzione non è uno strumento vecchio da non leggere o da evitare – ha detto Flick – è un libro a servizio della nazione italiana; un libro fatto di regole, ma non parla solo di diritti: parla soprattutto di doveri, perché tutti noi abbiamo il dovere di rispettare quelle regole scritte per noi»
 

San Polo, la Costituzione raccontata dall'ex ministro Flick

 

Maurizio Landini della Cgil ha parlato a lungo del tema che lo preoccupa di più: «La precarietà giovanile in questo paese. Si è persa l’idea di mettere al centro la cultura del lavoro, ma solo così possiamo avere uguaglianza e dignità umana». Per Landini, l’attuale modello di mercato ha fatto perdere la cultura del lavoro e svanire il sogno del posto fisso. Per Vasco Errani, ex presidente della Regione, occorre ricordare da dove sono nate le pagine della nostra costituzione. «Bisogna andare indietro ai tempi del fascismo, della Resistenza, fino ai giorni d’oggi. Il passato non lo si può mai dimenticare». Flick ha concluso ricordando che «siamo tutti diversi, ma tutti uguali davanti alla Costituzione». All’incontro era presente anche l’ex sindaco sampolese Centurio Frignani.