Inaugurato il Centro delle famiglie

Aperta la sede di Montecavolo, dopo l’esperienza di 15 anni a Boschi di Puianello

QUATTRO CASTELLA. È stato inaugurato ieri il Centro delle famiglie dell’Unione Colline Matildiche. Con la visita istituzionale degli amministratori dei tre Comuni (Albinea, Quattro Castella e Vezzano), è stata ufficialmente aperta la sede a Montecavolo, di fianco alla Casa del volontariato. Una sede più ampia e funzionale dopo l’esperienza di 15 anni a Boschi di Puianello. Una nuova “casa” con tanto di cucina, oltre a diversi spazi per gli incontri con i bambini, gli adolescenti e i genitori. Un ambiente professionale, ma famigliare, dove le persone si sentono accolte. Il Centro delle famiglie è un punto di riferimento nel sostenere i compiti di cura e gli impegni educativi. Il servizio si rivolge a tutte le famiglie con figli nella fascia tra 0 e 17 anni, alle famiglie con un solo genitore, alle famiglie di recente immigrazione e a tutti quei nuclei che si trovano ad affrontare difficoltà più o meno temporanee, o che desiderano approfondire determinati aspetti legati al loro essere famiglie. Tra i servizi forniti, c’è la consulenza psico-educativa genitoriale e individuale, gli incontri di gruppo per conversazioni tra genitori, le iniziative rivolte a famiglie con figli nel primo anno di vita (preparazione al parto, massaggio neonatale, allattamento, gruppi di confronto, consulenze a singoli genitori o famiglie), spazi incontro bambini-genitori, mediazione famigliare, progetto “famiglie che vengono da lontano”, sostegno all’accoglienza e spazio “Informa famiglie”. «Grazie a questo investimento – spiega il vicesindaco e assessore alle politiche sociali di Quattro Castella, Tommaso Bertolini – rendiamo ancor più funzionale e accogliente uno spazio aperto del nostro territorio». «Il nuovo centro – aggiunge Roberta Ibatici, assessore alle politiche per la persona di Albinea – rappresenta una risorsa importante a sostegno delle famiglie e come punto di incontro per genitori, nonni e bambini». «Come amministratori – dice Franco Stazzoni, assessore al welfare di Vezzano – siamo contenti di aver potuto soddisfare la richiesta del Centro per le famiglie di avere una nuova sede, che permetta agli operatori di lavorare al meglio tenuto conto della complessità dei casi che quotidianamente si trovano ad affrontare».