Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Strada Sant’Ilario ghiacciata: auto nel fosso

Montecchio, le basse temperature hanno trasformato la via «in una pericolosa pista da pattinaggio»

MONTECCHIO . «Strada per Sant’Ilario è una pista da pattinaggio. Faccio quel tratto ogni mattina per andare al lavoro. Una mia collega è uscita di strada: è l’auto che si vede in foto». È quanto ha raccontato ieri una residente di Montecchio sulla pagina Facebook “Sei di Montecchio Emilia se…”, dove numerose persone si sono indignate per le condizioni della strada che collega Montecchio a Sant’Ilario, costeggiando l’Enza.

Una strada che negli ultimi anni è stata soppiantata dalla tangenziale ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MONTECCHIO . «Strada per Sant’Ilario è una pista da pattinaggio. Faccio quel tratto ogni mattina per andare al lavoro. Una mia collega è uscita di strada: è l’auto che si vede in foto». È quanto ha raccontato ieri una residente di Montecchio sulla pagina Facebook “Sei di Montecchio Emilia se…”, dove numerose persone si sono indignate per le condizioni della strada che collega Montecchio a Sant’Ilario, costeggiando l’Enza.

Una strada che negli ultimi anni è stata soppiantata dalla tangenziale che, partendo dalla rotonda di Calerno, collega la via Emilia a Montecchio con un rettilineo più lungo e più sicuro. Ma per chi abita nella zona verso Sant’Ilario la strada che si snoda dalla nuova Coop resta uno dei percorsi più brevi e perciò più utilizzati.

Le basse temperature di questi giorni hanno provocato delle gelate pericolose per le vetture: difatti si sono contate diverse fuoriuscite, concentrate nelle prime ore del mattino, per fortuna senza conseguenze gravi per i conducenti. Alcuni montecchiesi polemizzano sulla insufficiente salatura dell’arteria stradale.

In realtà quel tratto, come altri, ha visto passare i mezzi spargisale, ma la sua posizione lungo le casse d’espansione dell’Enza fa sì che il fenomeno del ghiaccio, che trasforma la carreggiata in una pista viscida, sia più consistente che altrove. Un montecchiese infatti avvisa: «Andate piano su questo tratto, siate cauti e prudenti, le correnti dell’Enza abbassano la temperatura e si rischia grosso». (am.p.)