Forzista querela Muto: «Non mi aiutò a raccogliere voti»

REGGIO EMILIA. In una fase della sua deposizione ad Aemilia il pentito Salvatore Muto ha tirato in ballo Carlo Malvezzi, consigliere regionale di Forza Italia: «Lo aiutai nella campagna elettorale»....

REGGIO EMILIA. In una fase della sua deposizione ad Aemilia il pentito Salvatore Muto ha tirato in ballo Carlo Malvezzi, consigliere regionale di Forza Italia: «Lo aiutai nella campagna elettorale». I fatti risalirebbero al 2011 e al 2012, a due edizioni della manifestazione “Calabria-Cremona”, una tre-giorni organizzata per promuovere l’immagine degli emigrati al Nord: «Lo scopo dell’iniziativa? Fare emergere – ha detto Muto – i lati positivi della Calabria per far sì che a Cremona si parlasse bene dei cutresi». Ora arriva la replica del consigliere forzista: «Non ho mai avuto nessuna relazione con lui e pertanto non è nemmeno lontanamente ipotizzabile che possa aver avuto da lui presunti e del tutto inesistenti aiuti in campagna elettorale. Ho dato mandato ai miei legali di procedere con una querela per diffamazione».