Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La fuga di gas non ferma i lavori

Reggiolo, riparato il guasto in piazza Martiri. Riaperto il cantiere post-terremoto

REGGIOLO. Continuano i lavori per la riqualificazione della piazza Martiri, un intervento finanziato per 950mila euro dalla Regione Emilia-Romagna e inserito nel programma di recupero per i centri storici colpiti dal sisma. Nonostante l’improvvisa rottura di una conduttura del gas, problema rapidamente risolto grazie all’intervento di Iren, i lavori del secondo stralcio di interventi davanti a palazzo Sartoretti continuano.

Solo qualche giorno fa il cantiere, diviso in sei stralci per permett ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

REGGIOLO. Continuano i lavori per la riqualificazione della piazza Martiri, un intervento finanziato per 950mila euro dalla Regione Emilia-Romagna e inserito nel programma di recupero per i centri storici colpiti dal sisma. Nonostante l’improvvisa rottura di una conduttura del gas, problema rapidamente risolto grazie all’intervento di Iren, i lavori del secondo stralcio di interventi davanti a palazzo Sartoretti continuano.

Solo qualche giorno fa il cantiere, diviso in sei stralci per permettere la massima fruizione della piazza da parte dei cittadini, garantendo per tutta la sua durata la sosta e la viabilità, ha visto concludersi i lavori del primo stralcio. In questo modo è stato possibile aprire al traffico la nuova carreggiata completamente pavimentata.

Qui presto partirà anche il cantiere per il recupero dell’edificio storico.

«La piazza – ha spiegato il sindaco Roberto Angeli – sta pian piano prendendo forma. I lavori realizzati sono sotto gli occhi di tutti. Con la conclusione del primo stralcio si possono vedere i materiali utilizzati per la pavimentazione e capire realmente come potrà diventare la piazza una volta terminata».

«Si tratta di un impegno molto importante per il paese e l’amministrazione – prosegue il primo cittadino –. L’obiettivo è quello di dare una nuova identità al centro storico reggiolese fortemente danneggiato dal sisma».

Intanto la rottura del tubo di gas che martedì ha tenuto in apprensione amministrazione comunale, vigili del fuoco di Guastalla, tecnici Iren, polizia municipale dell’Unione dei Comuni della Bassa reggiana oltre a due famiglie evacuate e negozianti, è stato riparato e tutto è tornato alla normalità

«Grazie all’intenso lavoro di Iren a mezzanotte il guasto alla linea del gas in piazza è stato completamente riparato – ha scritto il sindaco Angeli sulla sua pagina di Face book –. Ringrazio tutti i tecnici, gli operai, i Vigili del Fuoco e la Polizia Municipale per essere stati presenti questa notte a risolvere questo problema nel minor tempo possibile». (m.p.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.