Zona stazione in festa per “Aiuola fiorita”

REGGIO EMILIA . È stato presentato in zona stazione il progetto “Aiuola fiorita”. L’iniziativa nasce da un’idea degli operatori del “Centro Sociale Papa Giovanni XXIII” che gestiscono l’Atelier...

REGGIO EMILIA . È stato presentato in zona stazione il progetto “Aiuola fiorita”. L’iniziativa nasce da un’idea degli operatori del “Centro Sociale Papa Giovanni XXIII” che gestiscono l’Atelier Creativo “Paradise Street” e si basa su una progettazione che coinvolge il quartiere per creare una spazio verde e colorato in un’area che nel corso degli anni si è sempre di più spenta ed ingrigita. Da qui ha preso vita l’intenzione di creare un giardino fiorito co-progettato con i ragazzi dell’atelier e i residenti, con la finalità di riqualificare questo angolo verde, promuovere un’attività di cittadinanza attiva, di cooperazione e di valorizzazione del territorio. Come ha dichiarato durante l’inaugurazione Matteo Iori, presidente della Papa Giovanni: «Nel 1969 il professor Zimbardo dell’Università di Stanford condusse l’esperimento del “finestrino rotto”, che dimostrò quanto mantenere puliti e ordinati gli spazi contribuisca a creare un clima di ordine e legalità riducendo il degrado urbano e sociale. Gli spazi belli e curati non solo generano piacere, ma inducono tutti a lavorare per migliorare i luoghi adiacenti. Il progetto “aiuola fiorita” è un piccolo progetto ma dal grande significato per una zona affaticata della città, soprattutto perché è stato costruito con la partecipazione e il sostegno di tanti abitanti del territorio». Alla presentazione hanno partecipato responsabili Ausl e del Comune, fra i quali l’assessore Natalia Maramotti.