Mafia. Indagine Cgil su Brescello

Affidata alla Statale di Milano. L’annuncio alla presentazione del libro di Canadè

REGGIO EMILIA. «Siccome sulla ’ndrangheta a Brescello non siamo in possesso di tutte le informazioni e le conoscenze abbiamo affidato all’Università Statale di Milano, cioè a Nando Dalla Chiesa, una ricerca su ciò che sta succedendo». È stato Guido Mora, segretario della Cgil di Reggio a dare l’annuncio ieri, alla presentazione del libro di Rossella Canadè. “Fuoco criminale - La ’ndrangheta nelle terre del Po: l’inchiesta” è il titolo del volume edito da Imprimatur che la giornalista della Gazzetta di Mantova ha dedicato alla storia e ai protagonisti del processo Pesci, parallelo ad Aemilia. Mantova e Reggio... i confini geopolitici non esistono e non resistono alle infiltrazioni, come hanno sostenuto il giornalista Paolo Bonacini e il direttore della Gazzetta di Reggio Stefano Scansani, dialogando con l’autrice più sull’attualità processuale e il futuro di guarigione (tutti pessimisti), che sulle origini dell’insediamento della criminalità organizzata. Mora ha detto che non ci sono altre realtà a Reggio che tengono alta la guardia, producono iniziative, «e questo ci preoccupa».