Reggio Emilia, settecento firme contro la paura

La lettera del sindaco Vecchi apre una riflessione sui più deboli come fonte di paura. Raccolte in sei giorni 700 firme di docenti, medici, artisti, cittadini reggiani. E voi cosa ne pensate?