Choc anafilattico, paura per una turista inglese a Toano

La donna di 58 anni punta da un’ape ha sviluppato la reazione allergica. I medici dell’elisoccorso hanno prestato le prime cure ai Prati della Neve

TOANO. Soccorsi mobilitati e tanta paura, ieri pomeriggio, per una turista inglese che è stata punta da un insetto e che è andata in choc anafilattico. È accaduto verso le 17.30 in località Prati della Neve, una zona di case sparse che si trova vicino a Monzone, a Sud del Monte della Castagna, nel territorio toanese.

L’allarme è partito da via Prà Tagliano, un luogo isolato in mezzo al verde che richiede tempi lunghi per essere raggiunto. Lì una signora di nazionalità inglese di 58 anni, mentre si trovava all’aperto, è stata punta da un insetto. Si presume un’ape, ma potrebbe essere stata anche una vespa o un calabrone. I presenti, turisti che parlavano inglese, non sono stati in grado di indicare con precisione il tipo di insetto.

Di certo, la signora è allergica, perché subito ha manifestato gonfiore, difficoltà a deglutire e respiro problematico. La centrale operativa del 118 ha inviato sul posto l’elicottero da Pavullo e l’ambulanza della Croce rossa di Toano. I medici dell’elisoccorso hanno prestato le prime cure, eseguendo un’iniezione di adrenalina per bloccare il decorso a rischio.

In questi casi, infatti, la rapidità di intervento è fondamentale; se l’anafilassi non viene curata immediatamente, il paziente può perdere conoscenza e può addirittura morire. Una volta stabilizzate le sue condizioni, la donna è stata presa in carico dall’ambulanza, che l’ha trasportata al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna di Castelnovo Monti. L’episodio quindi si è risolto per il meglio.