Fondi per 430mila euro Nasce il Parco dello sport 

Il Comune di Albinea investe 100mila euro, la polisportiva Borzano mette il resto Nella nuova struttura polivalente campi da calcio a 7, calcetto, tennis e basket

ALBINEA. Un campo in sintetico per il calcetto e il tennis ed uno per il basket, per un investimento da 430mila euro totali. A Borzano di Albinea sono in partenza i lavori per il progetto “Parco dello sport” nell’area sportiva della frazione, di proprietà comunale e oggi gestita dalla polisportiva Borzanese.
A oggi sono presenti un campo da calcio e il circolo “I Manfredi”, a breve arriveranno altre due strutture. La principale è un campo da calcio a 7 con fondo sintetico, quindi utilizzabile anche col cattivo tempo, e polivalente: con un impianto di divisioni e reti separatorie, potrà essere trasformato in due campi da calcetto più piccoli e in un campetto da tennis. Al fianco saranno costruiti nuovi spogliatoi, sarà allargato il parco giochi per bambini e sarà risistemato – prima livellato e poi contrassegnato – un campo da calcetto in erba già presente da tempo. Per gli appassionati di basket arriverà un playground, un’area pavimentata con un canestro nella zona accanto al parcheggio che si affaccia su via Gramsci. Inoltre l’intera zona sportiva sarà illuminata con luci led di ultima generazione e saranno rifatti gli accessi, per migliorare la sicurezza di chi passa nell’area.
Il primo stralcio dei lavori è già iniziato e le opere si concluderanno entro un paio d’anni. Le strutture rimarranno tutte pubbliche, alcune saranno a libero accesso mentre per altre sarà necessaria la prenotazione.
L’operazione prevede un investimento di circa 430mila euro. Il Comune erogherà 100mila euro e farà da garante per il mutuo acceso dalla polisportiva Borzanese per la somma necessaria a completare l’opera.
Il progetto è stato presentato il 23 maggio ai residenti in un’assemblea al circolo “I Manfredi”, con protagonisti il sindaco Nico Giberti, il vice Mauro Nasi, l’assessore allo Sport Simone Caprari, il consigliere comunale Alessandro Annovi e i dirigenti della polisportiva, fra cui il presidente Luca Taroni, il suo vice Samuele Rondanini e il segretario Andrea Corti.
Il presidente Taroni ha parlato del grande sforzo economico, attorno ai 330mila euro, e delle iniziative di raccolta fondi avviate per sostenere l’investimento: «Contiamo sul sostegno delle aziende del territorio che potranno contribuire a darci una mano in vari modi», racconta. Una delle possibilità quella di «“adottare” un albero nel vialetto centrale che attraverserà il parco. A una cifra molto abbordabile ci sarà per loro la possibilità di avere una targhetta che segnali il loro contributo». (adr.ar.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.