«Cispadana? A breve una bella sorpresa»

«Sulla lavagna del mio ufficio ho scritto una parola che forse non tutti conoscono: magoni». Il termine tipicamente emiliano utilizzato da Graziano Delrio significa grosso modo dispiacere o tormento...

«Sulla lavagna del mio ufficio ho scritto una parola che forse non tutti conoscono: magoni». Il termine tipicamente emiliano utilizzato da Graziano Delrio significa grosso modo dispiacere o tormento e il ministro lo utilizza a proposito di alcune opere ferme, in particolare la Cispadana, l’autostrada che dovrebbe collegare Reggiolo Rolo a Ferrara, passando attraverso la Bassa modenese: «Ma quello è forse uno dei magoni che riuscirò a risolvere – prosegue – facendo una bella sorpresa. Magari prima che il governo esaurisca il suo mandato. Andrò a Bruxelles molto presto per farmi approvare il collegamento con la Cispadana esistente e il primo pezzo della Ti-Bre». La rivelazione del ministro sembra quasi una risposta alle richieste che i presidenti di Provincia e Regione, Muzzarelli e Bonaccini, avevano appena espresso durante i rispettivi interventi precedenti.
«Sarà un’opera fondamentale per le aziende della Bassa – ha specificato il governatore – che già oggi producono più Pil del periodo antecedente del terremoto».