«Vicini al traguardo grazie agli emiliani»

REGGIO EMILIA. «Molto è stato fatto, ma altro resta da fare. Si inizia però a vedere il traguardo finale». Il presidente della Regione Stefano Bonaccini traccia un bilancio della ricostruzione. Gli...

REGGIO EMILIA. «Molto è stato fatto, ma altro resta da fare. Si inizia però a vedere il traguardo finale». Il presidente della Regione Stefano Bonaccini traccia un bilancio della ricostruzione. Gli aspetti positivi sono numerosi per il governatore. «Penso soprattutto alle famiglie, tornate in grande maggioranza nelle loro case, alle imprese, molte delle quali viaggiano a pieno ritmo, alle scuole, tantissime ripristinate o costruite nuove, e ai centri storici, dove nell’ultimo anno abbiamo intensificato la nostra azione».
L’opera non è però completata. «Altro resta da fare e continuiamo a lavorare per rimarginare definitivamente le ferite inferte da quelle terribili scosse. Dunque, la ricostruzione prosegue, siamo però consapevoli, senza trionfalismi, del tutto fuori luogo, che si inizia a intravedere il traguardo finale. E il merito è prima di tutto di questa terra e della gente che la abita e la vive, gente di grande forza d’animo e volontà, cui va il mio grazie e quello dell’intera comunità regionale». Bonaccini ha ringraziato gli amministratori, le imprese, i volontari e Vasco Errani che lo ha preceduto.
«A cinque anni dal sisma – aggiunge l’assessore Palma Costi – abbiamo concluso le pratiche di concessione del contributo per la ricostruzione delle imprese: ora ci concentreremo sulle liquidazioni. Un traguardo importante, che dimostra l’impegno e l’attenzione costante allo sviluppo economico. Garantire il lavoro e non interrompere la capacità produttiva di quel territorio è stato uno dei primi obiettivi che ci eravamo posti. E oggi possiamo dire che questo sistema economico non si è mai fermato».