Allarme per i motociclisti Già quattro furti a Boretto 

Senza lasciare alcuna traccia, una banda specializzata sta razziando i garage Nel mirino le moto di grossa cilindrata che costano attorno ai diecimila euro

BORETTO. I possessori di motociclette a Boretto sono allerta. Negli ultimi tempi, infatti, sono state ben quattro le moto rubate in paese, con un modus operandi molto simile in tutte le circostanze. In tutti gli episodi i ladri hanno mostrato una certa destrezza, in quanto tutti i mezzi si trovavano all’interno dei rispettivi garage e i furti sembrano essere stati compiuti nel silenzio più assoluto, senza che nessuno si accorgesse di quanto stava accadendo.
La serie di colpi è iniziata diverse settimane fa, quando una moto da cross di marca Gas Gas è stata rubata da un’abitazione del quartiere Peep. Gli altri tre furti sono invece avvenuti in rapida successione, il primo in una casa di Santa Croce, dalla quale è sparita una Bmw Gs 1200 immatricolata da soli tre giorni. Poi, da un garage di via Zani è stata rubata una Ktm Adventure 1190 R ed infine, un paio di giorni fa, è svanita nel nulla una Kawasaki Z 1000. Si tratta di moto che, eccezion fatta per la prima, hanno un valore di circa 10mila euro e che sono state rubate senza lasciare, in nessun caso, segni di scasso. Questo significa che i ladri hanno agito con grande sicurezza, sapendo come e quando andare a colpire. Nel caso del furto della Ktm, addirittura, i malviventi sono riusciti a rubare il mezzo a due ruote nonostante all’interno del garage vi fosse anche un’automobile, chiusa e con il freno a mano tirato.
Solitamente, quando si verificano furti così frequenti di moto, queste vengono caricate su furgoni e portate all’estero oppure letteralmente smembrate pezzo per pezzo, per alimentare il mercato nero dei ricambi. Sugli episodi indagano i carabinieri della stazione di Boretto. (a.v.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.