Minaccia con la pistola rivale in amore: denunciato dai carabinieri

"Lei ama me", ha detto sotto casa dell'altro uomo. L'arma è risultata a salve

Reggio Emilia. Minaccia con una pistola giocattolo il rivale in amore.  Con l'accusa di minaccia aggravata e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Reggio Emilia hanno denunciato alla Procura reggiana un 21enne residente a Reggio Emilia sequestrandogli la pistola, poi risultata essere a salve, utilizzata per la minaccia.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri il giovane, dopo l’invio di un sms ed una telefonata, in cui invitava l’antagonista a stare lontano dalla sua donna, per essere più convincente, si è presentato sotto l’abitazione del rivale invitandolo a scendere in strada. Poche ma chiare parole: “Lei ama me!”  Parole seguite da un gesto altrettanto chiaro: mostrare al rivale la pistola che  teneva nella cintola.

Recepita la minaccia, il 23enne ha chiamato subito i carabinieri, che ricostruiti i fatti hanno rintracciato l’autore della minaccia a m ano armata, sequestrandogli l’arma in suo possesso, risultata essere una pistola a salve priva del tappo rosso. La vittima ha formalizzato la denuncia e i carabinieri hanno provveduto a denunciare il giovane.