Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Si attende il riconoscimento della donna ripescata nel Po

BORETTO. Ancora nessuno sviluppo sulla vicenda della donna ritrovata lunedì nelle acque del Po a Pomponesco e che, con ogni probabilità, dovrebbe essere Bumi Agnes Tokunboh, la giovane nigeriana...

BORETTO. Ancora nessuno sviluppo sulla vicenda della donna ritrovata lunedì nelle acque del Po a Pomponesco e che, con ogni probabilità, dovrebbe essere Bumi Agnes Tokunboh, la giovane nigeriana scomparsa a Boretto nel pomeriggio di Pasqua. Non è infatti ancora avvenuto il riconoscimento della salma da parte dei familiari, e dunque non è ancora stato possibile dare un nome a quel corpo riemerso dall’acqua ma, come detto, tutto lascia presagire che si tratti della 34enne (conosciuta come Bebe ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

BORETTO. Ancora nessuno sviluppo sulla vicenda della donna ritrovata lunedì nelle acque del Po a Pomponesco e che, con ogni probabilità, dovrebbe essere Bumi Agnes Tokunboh, la giovane nigeriana scomparsa a Boretto nel pomeriggio di Pasqua. Non è infatti ancora avvenuto il riconoscimento della salma da parte dei familiari, e dunque non è ancora stato possibile dare un nome a quel corpo riemerso dall’acqua ma, come detto, tutto lascia presagire che si tratti della 34enne (conosciuta come Bebe Brown per il suo passato da cantante) che, dopo aver lasciato il suo appartamento di Parma, da qualche tempo era ospite di un artigiano di Brescello. Le condizioni del corpo, lasciano pensare che fosse in acqua da oltre una settimana e anche il fatto che la vittima sia di colore restringe di molto il campo delle possibilità. La salma rimane al momento nell’obitorio dell'ospedale Carlo Poma di Mantova. E sarà la procura virgiliana che deciderà come procedere, dopo che i carabinieri di Viadana hanno condotto le indagini dopo il ritrovamento avvenuto al confine tra i Reggiano e il Mantovano. Ad accorgersi del corpo sono stati due pescatori della zona e, a recuperarlo, hanno provveduto i vigili del fuoco di Mantova. Nel pomeriggio di Pasqua la donna si era immersa a Boretto, all'altezza dello “spiaggione”, ed era scomparsa improvvisamente in acqua.