Cittadinanza onoraria a Delinger 

Albinea, Operazione Tombola: riconoscimenti anche a Libertà e Mad Piper

ALBINEA. Sarà una grande festa, quella di domani e sabato tra Botteghe e Albinea per il 72esimo anniversario di “Operazione Tombola”, l’assalto al comando tedesco della Linea Gotica occidentale, portato a termine a villa Rossi e villa Valcavi la notte del 27 marzo 1945 dai paracadutisti inglesi insieme a partigiani italiani e russi.
Il Comune, in collaborazione con Anpi e Pro loco, organizza una due giorni. Un’occasione anche per festeggiare il ventennale del gemellaggio con il distretto berlinese di Treptow-Koepenick, con la consegna (sabato ore 15.30 in municipio) delle cittadinanze onorarie alla staffetta partigiana Giovanna Quadreri “Libertà”, al partigiano Livio Piccinini “Delinger” e al paracadutista scozzese David Kirkpatrick “Mad Piper”.
Le celebrazioni inizieranno alle 10.30 di domani al parchetto di via Grandi, dove gli alunni piantumeranno alberi in ricordo sia dei 110 uomini dell’operazione “Tombola”, sia dei cinque soldati tedeschi che nell’agosto del 1944 vennero giustiziati dal loro comandante perché scoperti a passare informazioni ai partigiani. Alle 17.45 il ritrovo nella piazza di Botteghe per partecipare alla camminata storica “Sentieri partigiani”; il facile percorso si snoda per 8,5 km e il rientro è previsto alle 22. In serata la delegazione di Treptow-Koepenick sarà ospite a cena del Circolo Bellarosa.
Sabato 25 marzo alle 9 in piazza a Botteghe deposizione di fiori al monumento, corteo con banda e cornamuse fino a villa Rossi e preghiera con don Luigi Lodesani. Alle 9.30 saluto dei sindaci di Albinea e Treptow-Koepenick, Nico Giberti e Oliver Igel, ore 10 spazio a “suoni e parole di pace” a cura degli alunni. Le celebrazioni riprenderanno alle 15.30 in municipio con il rinnovo del gemellaggio, l’assegnazione della cittadinanza onoraria e l’inaugurazione della mostra “I soldati che dissero di no” a cura di Istoreco Reggio.