Casina, nella giunta di soli maschi ora arrivano due donne

Ieri la svolta dopo 39 giorni di attesa. Leuratti e Bergianti mantengono il ruolo di consiglieri, ma continuano a collaborare con l’esecutivo

CASINA. Paccio “esagera”: non una ma due donne in giunta. L’ufficialità è arrivata ieri a pomeriggio inoltrato, quando il sindaco Stefano Costi ha sciolto quello che era diventato una sorta di enigma sospeso, chiudendo al 39° giorno l’attesa per almeno un ingresso “rosa” nella giunta.

E se l’inizio della caccia all’assessore donna era stato sorprendente (con un avviso pubblico che invitava potenziali candidate a farsi avanti), anche la fine non è avvenuta senza colpi di scena. Intanto, come alcune voci avevano lasciato intendere nei giorni scorsi, cambia non un solo assessore bensì due (e su questo aspetto ci sarà da apportare una modifica allo statuto comunal,e che limitava ad uno solo gli assessori esterni).

Poi, dalla selezione operata attraverso l’avviso pubblico, arriva una delle due nuove assessore, mentre l’altra era già stata candidata nella lista di Costi, vincitore delle elezioni, ma non era stata eletta.

Ecco dunque chi sono i due nuovi assessori di Casina, dopo quasi 40 giorni dalla scadenza di quel “bando” balzato all’attenzione dei media nazionali: sono Irma Filippi, che si è fatta avanti proprio attraverso la selezione pubblica, residente a Reggio Emilia, dove ha lavorato a lungo anche per il Comune e ora è dirigente amministrativo di un istituto scolastico, e Annalisa Violi, 62enne di Paullo, ex infermiera professionale, che si era candidata per “Casina Bene Comune” (ma, non essendo stata eletta in giugno, risulta a tutti gli effetti un assessore esterno), e che ha dato la disponibilità a ricoprire l’incarico solo di recente (quella di una opzione “interna” era stata la prima strada percorsa da Costi dopo le elezioni per trovare donne da inserire in giunta), perché prima aveva dovuto affrontare dei problemi di salute.

A far spazio alle due donne – dopo che la disponibilità era arrivata da tutti gli assessori uomini – sono Giorgio Leuratti, che con 160 preferenze era stato il più votato in assoluto della lista, e Corrado Bergianti. Entrambi tornano ad essere consiglieri, ma continueranno a collaborare con la giunta.

Con questo inserimento doppio, Casina si adegua pienamente alla normativa Delrio sulle “quote rosa”, che indica nel 40% la soglia minima di presenza femminile, in questo caso superata.

«Entrano in giunta due volti nuovi, con entusiasmo, condivisione e idee – afferma il sindaco –. Dico benvenute a Grazia e Annalisa nell’amministrazione comunale. Un grande grazie agli assessori Bergianti e Leuratti, che hanno scelto di dare loro spazio, facendo un passo di lato, e mantenendo comunque alcune deleghe in appoggio agli stessi assessori. Sono arrivate, però, persone competenti che ci aiuteranno a portare avanti il programma. Per il bene del Comune, credo che abbiamo trovato la soluzione migliore. La presenza femminile è ora garantita da due ottimi profili, cosa che ci risultò impossibile al momento della composizione di giunta lo scorso luglio, quando furono diverse le persone che non poterono accettare. Ringrazio anche le altre cittadine che si sono messe in gioco rispondendo all’appello pubblico e che hanno manifestato la volontà di essere coinvolte sul territorio».

Annalisa Violi avrà le deleghe alla salute, sociale e associazionismo: «Per ricoprire questo nuovo incarico metterò a disposizione impegno ed entusiasmo che ho maturato in tanti anni di lavoro come infermiera professionale, nel servizio domiciliare infermieristico che si avviava in quegli anni. Arrivo ora perché seri motivi di salute mi hanno portato ad assentarmi in campagna elettorale. Ora sono certa di poter dare il mio contributo».

Grazia Filippi sarà il nuovo asssessore alla scuola, cultura, sport, edilizia privata, urbanistica e pari opportunità: «Ho avanzato la mia disponibilità – afferma – dopo aver letto il bando segnalatomi da alcune colleghe di lavoro e, da subito, la cosa mi ha piacevolmente impressionato. Lavorare per il bene comune è una sfida che ogni cittadino dovrebbe sentire. Il territorio di Casina ha una grandissima potenzialità, tra storia matildica e “sapori” che lo contraddistinguono. Questi possono essere valorizzati sia in un ambito più vasto e in rete con la città e il resto della montagna, sia attraverso le storie di chi ci abita, tra il passato contadino e il presente. Darò continuità alle esperienze di eccellenza degli anni scorsi e nel rispetto di quanto già programmato: eventi quali la Fiera del Parmigiano Reggiano con qualche novità».

Infine il commento di Corrado Bergianti e Giorgio Leuratti: «Con il sindaco abbiamo condiviso la scelta di fare un lavoro di gruppo: sarà fondamentale garantire la continuità. Manterremo alcuni incarichi per appoggiare le attività degli assessori cui diamo il benvenuto».

A Bergianti è affidato l’incarico di coadiuvare la giunta nelle attività relative alla scuola, mentrte Leuratti collaborerà per lo sport, l’edilizia privata e l’urbanistica.
©RIPRODUZIONE RISERVATA.