Rio Saliceto, ciclo di iniziative dedicate ai diritti della donna

RIO SALICETO. Lavorare per far sì che i diritti delle donne non vengano riconosciuti solamente nelle ricorrenze annuali, ma durante tutti i 365 giorni dell’anno. È questo l’obiettivo del ciclo di...

RIO SALICETO. Lavorare per far sì che i diritti delle donne non vengano riconosciuti solamente nelle ricorrenze annuali, ma durante tutti i 365 giorni dell’anno. È questo l’obiettivo del ciclo di iniziative del Comune di Rio Saliceto, in occasione della Festa della donna. Il programma di iniziative proposte dal Comune parte oggi con il “Pranzo della Donna”, alle 12.30 al Centro Polivalente Delfino in via XX Settembre. Il ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza. Il programma prosegue giovedì al teatro comunale Montanari con la giornalista e inviata di guerra Barbara Schiavulli. Presenterà un reporta dal titolo “La storia di un paese e di un popolo, l’Afganistan, che vive da 40 anni in guerra”. Ad accompagnarla saranno le musiche del maestro Flavio Bussei. Parlerà della condizione della donna in quei paesi in cui la parità tra i sessi ancora non è contemplata. In chiusura di questo ciclo di iniziative, nella giornata di mercoledì 22 marzo alle 21 al Centro Culturale Biagini sarà proiettato il documentario “A casa non si torna” girato da Lara Tromboni che affronta il modo in cui le donne svolgono lavori pesanti.