L’aceto balsamico di Castellarano ora viene esportato anche in Iran

CASTELLARANO. In alcuni casi la globalizzazione aiuta le piccole aziende che si sono distinte per i prodotti di buona qualità e difficilmente imitabili dalle grandi industrie. Uno di questi casi è...

CASTELLARANO. In alcuni casi la globalizzazione aiuta le piccole aziende che si sono distinte per i prodotti di buona qualità e difficilmente imitabili dalle grandi industrie. Uno di questi casi è rappresentato dall’acetaia Astrology di Castellarano, che ha realizzato una serie di prodotti utilizzando l’aceto balsamico che stanno permettendo all’azienda di esportare in un mercato considerato sconosciuto come quello dei paesi arabi e in particolare del Iran.

Tutto è iniziato nel 2015 quando i titolari dell’acetaia castellaranese decisero di partecipare alla fiera internazionale dell’alimentazione “Anuga” a Colonia, in Germania. In quella occasione conobbero dei clienti arabi che decisero di provare le qualità dei prodotti dell’acetaia castellaranese.

Superati tutti i test che un simile mercato ha nei confronti dei prodotti alimentari occidentali, i nuovi partner commerciali hanno persino realizzato uno spot pubblicitario in arabo, che è visibile sul sito dell’acetaia, e stanno avviando una serie di acquisti di prodotti che hanno come alimento principale l’aceto balsamico. Recentemente è stato inviato nei paesi arabi un container con i prodotti dell’acetaia Astrology, che oltre a produrre numerose tipologie di aceto balsamico realizza dei cioccolatini all’aceto balsamico, numerose creme e delle “perle”, sempre al balsamico, da utilizzare in cucina per la realizzazione di piatti tipici o particolari. Per l’anno appena iniziato il nuovo mercato dei paesi del Golfo Persico rappresenta un opportunità unica di crescita per l’azienda castellaranese, che permetterebbe persino pensare alla realizzazione di un ampliamento sia strutturale che di personale. Una grande opportunità che premia le caratteristiche uniche dei prodotti della valle del Secchia di alta qualità. In un momento economicamente difficile, in cui il mercato interno si trova in una situazione di stagnazione già da alcuni anni, queste opportunità rappresentano sicuramente una possibilità di sviluppo. (p.r.)