Papa Francesco nomina il reggiano don Daniele Gianotti vescovo di Crema

L'annuncio ufficiale da Città del Vaticano. Il nuovo monsignore di Bagnolo è docente di Teologia presso la Facoltà teologica dell'Emilia Romagna e vicario episcopale per la cultura. Gestisce anche un blog

REGGIO EMILIA. Il Papa ha nominato vescovo della diocesi di Crema (Italia) don Daniele Gianotti, del clero della diocesi di Reggio Emilia-Guastalla, finora docente di Teologia presso la Facoltà teologica dell'Emilia Romagna e vicario episcopale per la cultura. Il nuovo vescovo compirà 60 anni il prossimo 14 settembre. L'ordinazione episcopale si terrà nella cattedrale di Reggio il prossimo 19 marzo.

Ad annunciarlo, il vescovo di Reggio e Guastalla Massimo Camisasca, affermando «che la presenza di don Daniele nella conferenza episcopale lombarda sarà feconda anche per le chiese a noi così vicine per storia e tradizione». Commosso, il futuro vescovo ha parlato di «un atto di grande fiducia nei suoi confronti» e di un «dono inatteso e sovrabbondante, trovato il 27 dicembre sotto l'albero di Natale». Il sacerdote ha inviato una lettera ai fedeli di Crema e rivolto un pensiero a quelli reggiani, la sua «famiglia», che ora si troveranno ad accogliere il quarto parroco in meno di 4 anni.

Nato a Calerno il 14 Settembre 1957, secondo di quattro tra fratelli e sorelle, battezzato il 22 Settembre 1957 dal parroco don Giuseppe Sala; cresimato l’11 Giugno 1966 da mons. Gilberto Baroni.

Dopo aver frequentato la Scuola materna parrocchiale e la Scuola elementare a Calerno, nell'Ottobre del 1968 è entrato nel Seminario vescovile di Reggio Emilia, frequentando la Scuola media "Amedeo d’Aosta" e poi il Liceo Classico "Ariosto".

Dopo l’esame di maturità, nell'Ottobre 1976 è stato inviato a Roma per iniziare gli studi teologici; abitando nel Collegio Capranica (dal 1976 al 1985), ha seguito gli studi di filosofia e di teologia all’Università pontificia Gregoriana (1976-1981), e poi gli studi di patristica all’Istituto Patristico "Augustinianum" (1981-1985), conseguendo la Licenza in Teologia e Scienze patristiche (1983) e successivamente il Diploma nelle stesse discipline (1984). Durante gli anni della permanenza a Roma, ha prestato servizio pastorale presso la parrocchia "S.Gregorio Magno" alla Magliana.

Durante i primi cinque anni della permanenza a Roma ha studiato organo, sotto la guida di p. Alberto Cerroni, presso il Pontificio Istituto di Musica sacra.

Reggio Emilia, don Gianotti si commuove per la nomina a vescovo di Crema



Per l’imposizione delle mani del vescovo Gilberto Baroni, è stato ordinato diacono il 12 Settembre 1981 (a Canolo), e poi prete il 19 Giugno 1982 a Calerno. Nel 1988 è stato nominato Canonico della Cattedrale.

Nell'Ottobre del 1985 ha iniziato l’insegnamento presso lo Studio Teologico Interdiocesano di Reggio Emilia, di cui è stato anche segretario e direttore. Nel corso degli anni ha avuto vari incarichi di servizio diocesano: assistente scout (assistente diocesano: 1987-1989; è stato assistente del gruppo Reggio Emilia 2 dal 1982 al 2005; di nuovo assistente diocesano dall'Ottobre 2010); Segretario del Consiglio Presbiterale (1990-1998); Vicario episcopale per la pastorale (2000-2005); Direttore dell’Ufficio liturgico diocesano (1995-2000; conserva tutt’ora l’incarico di incaricato diocesano per la musica sacra); responsabile per la formazione permanente dei preti giovani (2001-2006). Per oltre vent'anni è stato responsabile della Biblioteca del Seminario di Reggio Emilia.

Dal 1996 al 2005 è stato responsabile, in collaborazione con la Caritas diocesana e il Centro Missionario, per il "Progetto Amahoro" in Rwanda; negli stessi anni ha collaborato con l’organismo Reggio Terzo Mondo per la formazione dei volontari inseriti nei progetti di cooperazione internazionale.

Reggio Emilia, Camisasca a don Daniele: "Anche da vescovo continui nella sua vita di preghiera"



Oltre a continuare l’insegnamento a Reggio nello Studio Teologico e nell’Istituto superiore di scienze religiose, nonché all’Istituto diocesano di musica e liturgia, nel 2004 ha incominciato a insegnare presso la Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna a Bologna, dove ha conseguito anche il dottorato in teologia (2010) ed è docente stabile dal Marzo 2011; dal Gennaio 2014 è anche Vicepreside della Facoltà.

Nel 2010 ha iniziato la sua collaborazione pastorale nell’UP di Bagnolo in Piano,  Pieve Rossa,  S.Michele  S.Tommaso. Il Vescovo mons. Massimo Camisasca nel 2013 l'ha nominato delegato vescovile per il Consiglio presbiterale e il Consiglio pastorale diocesano. Fa parte del comitato di redazione della Rivista di teologia dell’evangelizzazione (pubblicata dalla Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna) e della rivista Parola Spirito e Vita, ed è stato membro del comitato scientifico della rivista Ad gentes.

Nel 2015 il Vescovo Massimo Camisasca lo chiama a guidare l'Unità Pastorale di Bangnolo in sostituzione di don Bogumil Krankowski, chiamato a diventare il parroco dell'Unità Pastorale di Viano dopo un solo anno a Bagnolo in Piano.

Gestisce in prima persona il blog personale www.dgianotti.it