Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Terremoto di magnitudo 2,6 E su Facebook c’è chi ironizza

CAMPEGINE. La terra della Bassa reggiana torna a tremare. Una lieve scossa di terremoto è stata registrata dagli strumenti dell'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle 11.30 di ieri. Il...

CAMPEGINE. La terra della Bassa reggiana torna a tremare. Una lieve scossa di terremoto è stata registrata dagli strumenti dell'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle 11.30 di ieri. Il sisma ha avuto una magnitudo di 2.6 ed una profondità di 39 chilometri. Il terremoto ha avuto come epicentro Campegine, non ha provocato danni e, di fatto, non è stato avvertito praticamente da nessuno.

Sulla pagina Facebook “Sei di Campegine” i lettori confermano che «per fortuna non si è sentito ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAMPEGINE. La terra della Bassa reggiana torna a tremare. Una lieve scossa di terremoto è stata registrata dagli strumenti dell'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle 11.30 di ieri. Il sisma ha avuto una magnitudo di 2.6 ed una profondità di 39 chilometri. Il terremoto ha avuto come epicentro Campegine, non ha provocato danni e, di fatto, non è stato avvertito praticamente da nessuno.

Sulla pagina Facebook “Sei di Campegine” i lettori confermano che «per fortuna non si è sentito nulla». È stata una scossa talmente lieve da far scattare anche qualche commento ironico: «qualche botto di Capodanno scoppiato in ritardo» e ancora «hai urlato troppo e la terra ha tremato».

La scossa non ha provocato danni e non è stata avvertita dalla popolazione anche negli altri comuni prossimi all’epicentro. Nessuna segnalazione è arrivata infatti dai comuni di Castelnovo di Sotto, Cadelbosco di Sopra, Gattatico, Sant’Ilario d’Enza, Poviglio, Cavriago e Sorbolo. ©RIPRODUZIONE RISERVATA