Mattarella visiterà le zone terremotate

Reggiolo: avverrà a maggio. L’annuncio all’inaugurazione della casa protetta “Fontanili” e del centro diurno “Amarcord”

REGGIOLO. A maggio 2017 il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, visiterà i paesi del cratere sismico in occasione del 5° anniversario del terremoto che ha colpito l'Emilia Romagna il 20 e 29 maggio 2012. Ad annunciarlo è stato Stefano Bonaccini, presidente della Regione, che ieri mattina ha inaugurato la casa protetta intitolata ad Ermete Fontanili e il centro diurno Amarcord assieme a Giammaria Manghi, presidente della Provincia, e al sindaco Roberto Angeli. Gli interventi, costati 641mila euro e finanziati da Regione, da risorse comunale, dalle Fcr, dai sindacati di San Marino e dal contributo di numerosi privati, hanno permesso di migliorare i servizi destinati agli anziani.

«Un altro obiettivo, per la nostra comunità, in termini di ricostruzione post-sisma è stato raggiunto – afferma il sindaco Angeli –. Grazie all’impegno degli operatori della struttura che hanno assistito gli anziani durante gli interventi e ai tanti volontari che continuano a lavorare per sostenere le iniziative e i servizi sul territorio».

Stefano Bonaccini ha valorizzato l'impegno profuso dai mille volontari emiliani a favore delle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto. Dal canto suo, Giammaria Manghi ha detto che la Protezione civile è una “cartolina” che testimonia in Italia l'eccellenza del volontariato emiliano-romagnolo.

Il professor Maurizio Fontanili, ex primario chirurgo ed ex presidente della Provincia di Mantova, figlio di Ermete, ha invece ricordato la figura del padre, la sua passione per la professione di medico, l’impegno e lo spirito di servizio per il benessere della comunità. E proprio dove oggi si trova la casa protetta c’era l’ospedale di Reggiolo, luogo dove per molti anni Ermete Fontanili ha lavorato mettendosi a disposizione dei reggiolesi.

Alla cerimonia di inaugurazione non ha voluto far mancare la sua presenza il dottor Fausto Nicolini, direttore generale dell'Ausl di Reggio Emilia. Dopo la visita alla struttura di via Dante Alighieri il presidente della Regione Bonaccini, il presidente della Provincia Manghi e il sindaco Angeli hanno fatto visita alla cooperativa sociale “Il Bettolino”, in via San Venerio, dove era in corso la festa di Santa Lucia per i ragazzi disabili impegnati nei laboratori della coop e per le loro famiglie. Un’occasione per visitare una realtà molto attiva sul territorio che, in collaborazione con i servizi sociali, ha messo a punto percorsi che permettono alla persona un pieno recupero della dignità sociale, rendendola padrona del proprio futuro, anche grazie all’indipendenza economica. Intorno alle 12.30 il primo cittadino ha partecipato al pranzo di Natale organizzato per gli anziani della casa protetta che, grazie al lavoro di Cir, degli operatori della struttura e dei volontari, ha messo a tavola circa 100 persone. (m.p.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA