Omaggio all’artista Cagnolati nel novantesimo della nascita

BORETTO. Erano in tantissimi, ieri pomeriggio nella sala consiliare del Comune, per la commemorazione di Galliano Cagnolati, "l'artista del Po", organizzata dalla Pro loco (con il patrocinio dell'amm...

BORETTO. Erano in tantissimi, ieri pomeriggio nella sala consiliare del Comune, per la commemorazione di Galliano Cagnolati, "l'artista del Po", organizzata dalla Pro loco (con il patrocinio dell'amministrazione) in occasione del novantesimo dalla nascita. L'iniziativa mirava a ricordare un poliedrico personaggio della cultura borettese e reggiana, che si è distinto soprattutto in ambito artistico ma anche come storico e scrittore, oltre che insegnante e attivo protagonista della vita sociale del paese. Dopo i saluti del figlio Marco, presente assieme al fratello Luca, alla madre Silvana e ad altri familiari, l'introduzione è stata fatta dal vicesindaco Matteo Benassi e dell'assessore alla cultura Giorgia Bia, che hanno illustrato i motivi che hanno portato all'organizzazione dell'evento.

La figura di Cagnolati – uomo, insegnante, impegnato su più fronti in Pro loco e tante altre associazioni, come la banda – è stata poi raccontata nei dettagli dall'ex assessore regionale borettese Lino Zanichelli e dall'ex sindaco Gigi Saccani, mentre l'aspetto artistico della sua attività è stato descritto dall'esperto Angelo Leidi e dall'architetto e critico Sergio Zanichelli.

Per l'occasione sono stati esposti alcuni dei più significativi dipinti di Cagnolati e anche i libri che ha scritto: materiale consultabile fino al 20 novembre, da lunedì a venerdì, negli orari di apertura degli uffici comunali, e sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Galliano Cagnolati, morto a 87 anni nel maggio nel 2014, era originario di Santa Vittoria di Gualtieri, che lasciò da ragazzo. È stato per decenni uno stimato insegnante, attivo protagonista della vita del paese ed è considerato uno dei rappresentanti più significativi della pittura italiana del Novecento, appartenente alla corrente chiarista. (a.v.)