Arrivano 670mila euro per i danni dal terremoto

Correggio: serviranno a Palazzo Contarelli e nella chiesa di San Francesco Il sindaco Malavasi: «Impiegati su opere strutturali negli edifici lesionati»

CORREGGIO. Nuovi fondi per la ricostruzioni e il ripristino dei danni causati dal terremoto del 2012: durante l’ultima seduta del consiglio comunale è stata approvata una variazione di bilancio in cui vengono previste maggiori entrate per 821mila euro. Parte di questi fondi verrà utilizzata per riparare edifici che riportano ancora le ferite del sisma: Palazzo Contarelli e la chiesa di San Francesco.

Per questi due immobili verranno spesi rispettivamente 355mila euro e 326mila: si tratta di fondi che il Comune riceve dalla Regione. «Tutti i fondi che sono arrivati devono essere utilizzati per opere strutturali dovute a lesioni del sisma – commenta il sindaco, Ilenia Malavasi - Per quanto riguarda Palazzo Contarelli gli interventi si riferiscono al consolidamento dell’ultimo piano, sia della copertura e sia delle strutture legate al sottotetto e alla scala di accesso al sottotetto. Mentre per la chiesa di San Francesco si tratta lesioni minori: non ci sono problemi di sicurezza, ma vanno effettuati interventi di ripristino nelle navate laterali e nella zona dell’abside. La progettazione in questo caso è ancora da concordare con la Soprintendenza essendo beni tutelati. I tempi, almeno per prevedere la gara, saranno intorno alla seconda metà del 2017». «A chi ci dice che abbiamo le mani legate dalla burocrazia dico che le tempistiche erano già state previste e avevamo già annunciato che sul 2017 tra le nostre priorità ci sarebbe stato il Convitto perché c’è già una progettazione in corso da diverso tempo» conclude. Durante l’ultimo consiglio comunale, poi, si è fatto il punto sui lavori legati al dopo terremoto. «Questa settimana iniziano i lavori al cimitero di Mandriolo – prosegue il sindaco - Le prossime gare che dovrebbero partire questo mese riguardano il completamento della Torre civica per 150mila euro, un piccolo lavoro al teatro Asioli per 80mila euro. Inoltre, avverrà il ripristino della chiesa del cimitero urbano per 187mila euro, e l’ultima gara che si dovrebbe indire entro quest’anno riguarda la realizzazione della nuova palestra che dovrà venire dove c’è la palestra Einaudi, per 350mila euro. Abbiamo terminato la ristrutturazione di Palazzo dei Principi, della parte strutturale della Torre Civica, abbiamo concluso il ripristino della Madonna della Rosa e l’ingresso del cimitero urbano».