Aperte le iscrizioni ai corsi del Merulo

Castelnovo Monti: ora anche lezioni per bambini di 6 anni. L’assessore: «Continuiamo a investire»

CASTELNOVO MONTI. Sono aperte da pochi giorni, e fino al 15 settembre, le iscrizioni ai corsi di musica dell’Istituto musicale “C. Merulo”, sede montana dell’Istituto Superiore di Studi musicali “Peri - Merulo”.

È da oltre 50 anni che il Merulo offre una qualificata istruzione musicale per tutte le età e propone anche per il prossimo anno scolastico la possibilità di frequentare i corsi strumentali di chitarra, clarinetto, fisarmonica, flauto, pianoforte, tromba, trombone, violino e violoncello. Accanto a questi corsi, due importanti novità: la possibilità anche per i bambini di 6 - 7 anni di avvicinarsi al mondo musicale con il corso “Primi suoni”, un laboratorio musicale appositamente ideato per promuovere la pratica musicale anche nei più piccoli. I bambini di 8 - 10 anni potranno invece frequentare il laboratorio “MusicaInsieme”, dove ci sarà la possibilità di studiare uno strumento musicale anche in gruppo, e sperimentare un approccio divertente e rigoroso alla grammatica musicale.

Un’altra importante novità è la possibilità per gli ex studenti di continuare a coltivare la loro passione musicale partecipando alle lezioni del gruppo di musica d’insieme e d’orchestra giovanile, a un costo estremamente contenuto. Prosegue in questo modo l’impegno dell’istituto per offrire a tutto l’Appennino progetti di formazione musicale innovativi e rispondenti ai bisogni della comunità.

«In questi mesi, nonostante qualche sterile polemica, e qualche “botta e risposta” sui giornali, nel rispetto di una vera dialettica tra le parti, abbiamo proseguito nel nostro dialogo con il Comune di Reggio Emilia, il Cda e la Direzione dell'Istituto - commenta il vice sindaco e assessore alla Cultura, Emanuele Ferrari – Iniziamo da qui per dimostrare nei fatti che siamo tutti impegnati a rilanciare il progetto complessivo e le attività della sede di Castelnovo, inserendo nuove possibilità e percorsi che strada facendo potranno arricchirsi di collaborazioni, alleanze e nuove sperimentazioni. Vogliamo investire sul Merulo nei prossimi tre anni, coinvolgendo tutto l'Appennino».