Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Oggi il funerale della 24enne

CASINA. Mentre il barometro dei pericoli del bagno nell’Enza si innalza, avrà luogo oggi pomeriggio il funerale di Andrea Begliardi, 24 anni, la giovane di Casina che venerdì scorso ha perso la vita...

CASINA. Mentre il barometro dei pericoli del bagno nell’Enza si innalza, avrà luogo oggi pomeriggio il funerale di Andrea Begliardi, 24 anni, la giovane di Casina che venerdì scorso ha perso la vita alla stessa ora e nello stesso punto dell’allarme di ieri. Il corteo funebre a piedi partirà oggi alle 14.30 dalla piazza di Casina fino all’ingresso del cimitero. La salma proseguirà poi in macchina per il cimitero di Coviolo, dove sarà cremata. Visto il cordoglio che ha suscitato la tragedia, s ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASINA. Mentre il barometro dei pericoli del bagno nell’Enza si innalza, avrà luogo oggi pomeriggio il funerale di Andrea Begliardi, 24 anni, la giovane di Casina che venerdì scorso ha perso la vita alla stessa ora e nello stesso punto dell’allarme di ieri. Il corteo funebre a piedi partirà oggi alle 14.30 dalla piazza di Casina fino all’ingresso del cimitero. La salma proseguirà poi in macchina per il cimitero di Coviolo, dove sarà cremata. Visto il cordoglio che ha suscitato la tragedia, si prevede che la partecipazione alle esequie con rito civile sarà massiccia.

Andrea, che quel giorno fa era andata a fare una grigliata sull’Enza al ponte di Cedogno insieme alla madre Bruna Arpaja, alla sorella maggiore Serena e al cuginetto (figlio di un fratello della mamma) di 13 anni, si era buttata nell’acqua poco dopo le 15 insieme al ragazzino. Entrambi però erano stati risucchiati dal mulinello di 3-4 metri sottostante al rialzo in cemento. Alle grida di aiuto, la sorella Serena si era tuffata, riuscendo però ad afferrare e a trascinare a riva solo il 13enne. Andrea invece era stata risucchiata sott’acqua. Quando era stata ripescata, nonostante la mamma volontaria Cri avesse tentato di rianimarla per 25 interminabili minuti, il suo cuore non batteva più. Arresto cardiaco, ha sentenziato il medico legale. (am.p.)