Una cena per l’ospedale

Felina, raccolti seimila euro per l’ambulanza neonatale

CASTELNOVO MONTI. Anche quest’anno, dopo il grande successo dello scorso anno, sempre organizzata dalla Pro Segugio di Reggio Emilia e dall’Atc4 Montagna, si è svolta la Cena al Parco Tegge di Felina. Se nel 2015 l’iniziativa aveva permesso di devolvere a Grade Onlus la rilevante cifra di 21.450 euro, per la costruzione del nuovo polo oncoematologico di Reggio, quella che è andata in scena nei giorni scorsi sempre a Felina era finalizzata alla raccolta di fondi da devolvere alla Croce Verde di Castelnovo e al “Comitato Salviamo le Cicogne” che è impegnato per il mantenimento del punto nascite dell’Ospedale Sant’Anna.

Sono più di 6.000 gli euro donati alla Pubblica Assistenza per l’allestimento della nuova Ambulanza destinata al trasporto di bambini e neonati bisognosi di cure. L’iniziativa ha messo in evidenza, ancora una volta, la grande sensibilità dei cacciatori e cinofoli reggiani verso iniziative benefiche e di solidarietà.

Erano presenti la maggior parte dei sindaci della montagna, i cacciatori di piccola selvaggina, diverse squadre di cacciatori per la caccia al cinghiale, i soci della Pro Segugio reggiana, la nuova associazione venatoria FePrAVeRi, l’Associazione La Cicogna, il Gruppo cinofilo Reggiano, rappresentanti della Pro Segugio di Cremona. Complessivamente oltre 200 persone hanno partecipato alla serata.

Durante la cena sono intervenuti il presidente provinciale della Pro Segugio Francesco Le Rose il quale a ribadito e ha sottolineato l’importanza di queste iniziative: «Mostrare solidarietà verso gli altri vuol dire partecipare ai problemi di chi fa parte della nostra comunità e, in senso più ampio, significa sentire un legame affettivo altruistico che ci unisce ai nostri simili. Orgogliosi di aver organizzato questa serata speciale, ringrazio tutti coloro i quali hanno partecipato sia alla cena ma anche quelli che con i contributi di solidarietà hanno reso possibile anche quest’anno a contribuire all’acquisto di un importante strumento elettromedicale».

Ferruccio Silvetti, presidente ATC RE 4 Montagna, commenta: «Grazie alla commissione piccola selvaggina di Atc Montagna, all’associazione Pro Segugio Reggio Emilia, alle squadre di caccia al cinghiale, al Gruppo cinofilo Reggiano, alla sezione pro segugio di Cremona, siamo riusciti a contribuire con oltre 6.000 euro all’allestimento della nuova Ambulanza Neonatale tramite l’acquisto di un importante elettromedicale; per noi è una grossa soddisfazione partecipare ad un progetto così importante per il nostro territorio che garantirà un'assistenza all'avanguardia sul trasporto pediatrico-neonatale». (l.t.)