“Sagra dal Scarpasoun” con pubblico da record

Quattro Castella: il centro di Montecavolo invaso da tanti golosi di erbazzone Tra gli eventi collaterali, sbandieratori, concorsi, mostre di fumetti e fotografie

QUATTRO CASTELLA. Grande afflusso di persone per quella che si è consolidata sempre di più come la manifestazione dedicata ad uno dei prodotti tipici più amati di questo territorio: l’erbazzone, celebrato in tutte le sue forme.

Si è svolta sabato e ieri l’ottava edizione della “Sagra dal Scarpasoun”, che ha fatto registrare anche quest’anno grande entusiasmo.

«La sagra nasce da un’iniziativa della nostra famiglia, alla guida della ditta “Nonna Lea” – spiega Alice Benassi, organizzatrice dell’evento – e ogni anno parte dell’incasso viene devoluta in beneficenza. I proventi di quest’edizione verranno versati al Grade, ente prescelto anche in passato. Per organizzare la sagra, che ha la durata di una serata più una giornata intera, ci avvaliamo della collaborazione fondamentale di associazioni quali: la Pro loco di Montecavolo e Salvarano, la Polisportiva Terre Matildiche, Auser e Croce Rossa. Inoltre, mattina, in occasione della mini-Magnalonga ci ha aiutato l’Uisp.Tra le varie iniziative collaterali, si è tenuta una mostra di fumetti della Canossa Comix, con Stella Mei, incentrata anch’essa sull’erbazzone, come il resto della kermesse, che punta a celebrare questo prodotto tipico e il buon cibo del territorio in generale», conclude Alice.

Tra le iniziative della sagra, l’esibizione degli sbandieratori e musici “Maestà della Battaglia” e la mostra fotografica “Un clic da gustare”, messa in piedi da fotografi professionisti. Accaniti degustatori si sono poi sfidati a chi mangia più erbazzone. Ad aggiudicarsi il primato per il terzo anno consecutivo è stato Matteo Spallanzani. Infine, le rezdore si sono cimentate nel preparare l’erbazzone più buono: ha vinto Armida Pedrelli, seconda Elsa Levrini e terza Adalgisa Iotti.

GUARDA LA FOTOGALLERY

E COMMENTA

www.gazzettadireggio.it