Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Felice perché partiva per Oxford

Francesco aveva festeggiato la fine della scuola. Tra un mese la vacanza-studio

CADELBOSCO DI SOPRA. Era felicissimo perché ieri era l’ultimo giorno di scuola. Le lezioni sono terminate alle 10, ma lo studente cadelboschese si è fermato a Reggio Emilia per festeggiare la fine dell’anno scolastico assieme ai compagni dell’istituto agrario Zanelli, perciò aveva avvisato i famigliari che sarebbe arrivato più tardi.

Ieri, nella casa dei Mainini in via Berlinguer, c’era solo il fratello minore di Francesco Mainini, Davide, 12 anni, in contatto telefonico con papà Lauro e ma ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CADELBOSCO DI SOPRA. Era felicissimo perché ieri era l’ultimo giorno di scuola. Le lezioni sono terminate alle 10, ma lo studente cadelboschese si è fermato a Reggio Emilia per festeggiare la fine dell’anno scolastico assieme ai compagni dell’istituto agrario Zanelli, perciò aveva avvisato i famigliari che sarebbe arrivato più tardi.

Ieri, nella casa dei Mainini in via Berlinguer, c’era solo il fratello minore di Francesco Mainini, Davide, 12 anni, in contatto telefonico con papà Lauro e mamma Elena Chiesa.

Quello che doveva essere un giorno di festa, si è concluso come mai nessuno avrebbe immaginato. Francesco era contento di aver finito il primo anno delle scuole superiori, anche perché tra un mese sarebbe partito per una vacanza-studio ad Oxford. Non vedeva l’ora.

L’abitazione dei Mainini, una villetta nuova nella zona della palestra, non è vicina alla fermata del bus; dista almeno 2-3 chilometri. E infatti, di solito, al termine delle lezioni, i famigliari andavano a prendere Francesco in macchina. Ma ieri il papà era a Bologna per lavoro e la mamma era impegnata al lavoro (è infermiera al Santa Maria Nuova), perciò Francesco sarebbe tornato da solo a piedi. Proprio la mamma, ieri, è stata la prima ad essere avvisata; ha lasciato il lavoro e si è precipitata sul posto, con il cuore in gola, seguendo i sanitari fino a Parma, dove poi è stata raggiunta dal marito. (am.p.)