Furto alla sala giochi di Veggia, spariscono seimila euro

CASALGRANDE. Oltre seimila euro in contati portati via, sottratti dalle macchinette cambiamonete usate dai tanti clienti dell’area delle slot machine. È piuttosto pesante il bilancio del furto...

CASALGRANDE. Oltre seimila euro in contati portati via, sottratti dalle macchinette cambiamonete usate dai tanti clienti dell’area delle slot machine. È piuttosto pesante il bilancio del furto compiuto nella notte fra giovedì e venerdì a Veggia, nella sala giochi di via Radici, la strada principale della frazione casalgrandese. E’ un esercizio senza grandi insegne, con una sola scritta a indicare la presenza di slot machine. I ladri si sono mossi con ogni probabilità nel cuore della notte. Prima hanno rotto la saracinesca metallica sistemata dai titolari come protezione esterna, poi hanno scassinato la serratura della porta d’ingresso per entrare direttamente nei locali dove si trova la sala giochi, con diverse slot machine e attrezzature per il gioco, oltre alle macchinette cambiamonete. Hanno puntato direttamente alle cambiamonete, consapevoli che a fine giornata erano probabilmente piene dei contanti inseriti nel corso delle ore precedenti.

E così era: i ladri hanno spaccato le macchinette e prelevato banconote e monete da 1 e 2 euro, trovando un bottino abbondante. Secondo le prime stime dei gestori, la cifra supera tranquillamente i seimila euro, anche se ora si dovranno attendere verifiche più dettagliate per capire la somma esatta. Preso il denaro, gli autori del colpo se ne sono andati con discrezione, e il furto è stato scoperto solo alle 10 del mattino di venerdì, quando gli addetti della sala giochi sono andati al lavoro per riprendere l’attività e hanno trovato la porta scassinata e un gran trambusto all’interno. Sono stati subito chiamati i carabinieri, che hanno effettuato i primi rilievi, nella speranza di raccogliere qualche traccia che possa condurre all’identità dei ladri. (adr.ar.)