«Nessuno chiede di morire se non viene lasciato solo»

Ivano Argentini, responsabile dell’ufficio diocesano per la Pastorale della salute «Chi parla di diritto a una morte dignitosa vuole liberarsi dai sensi di colpa»