I treni nuovi non arrivano Interrogazione in Regione

GUASTALLA. Molti utenti della linea ferroviaria Parma-Suzzara hanno dichiarato di ritenere trascurato il tratto emiliano di questa tratta dal piano di riammodernamento del trasporto ferroviario...

GUASTALLA. Molti utenti della linea ferroviaria Parma-Suzzara hanno dichiarato di ritenere trascurato il tratto emiliano di questa tratta dal piano di riammodernamento del trasporto ferroviario regionale, in quanto non si fa cenno alla sostituzione dei vecchi locomotori, ormai obsoleti e sempre più spesso causa di ritardi.

Facendosi portavoce di queste critiche – segnalate ieri dalla Gazzetta di Reggio – il consigliere regionale di Sel Yuri Torri ha presentato un’interrogazione alla giunta, chiedendo se ritiene condivisibili le preoccupazioni dei pendolari e, in generale, rispetto all’annunciato piano di ammodernamento, quali interventi siano previsti per migliorare la situazione lungo la Parma-Suzzara.

Il consigliere scrive che a fine gennaio, la Regione ha presentato i nuovi Stadler Etr 350 e Vivalto per il servizio ferroviario in Emilia. Si tratta in tutto di 22 nuovi treni da qui al 2017 (14 gli Stadler e 8 i Vivalto), che rientrano nel piano da circa 150 milioni di euro per anticipare il rinnovo dell’intero “parco treni” della regione, previsto a partire dal 2018 grazie alla cosiddetta “gara del ferro”, che dovrebbe portare complessivamente sui binari 96 nuovi convogli. L'interrogativo è: ne beneficerà anche la linea Parma-Suzzara?