Reggiane, piazzale Europa si rifà il look

Nuovi parcheggi e piste ciclabili. I lavori sono stati aggiudicati dalla Nial Nizzoli per un importo di 1,5 milioni di euro

REGGIO EMILIA. Un nuovo look per piazzale Europa, che si avvicina a grandi passi verso l’atteso progetto di riqualificazione, uno degli interventi centrali per la realizzazione del Parco dell’Innovazione, della Conoscenza e della Creatività all’interno del Tecnopolo. La “Stu Reggiane spa”, ovvero la società per la trasformazione urbana creata dal Comune con Iren per gestire il futuro delle ex Officine meccaniche, ha infatti affidato l’appalto del primo stralcio dei lavori di manutenzione straordinaria, che prevedono la costruzione dei parcheggi, la manutenzione stradale, la costruzione di piste ciclabili, di rotatorie, marciapiedi e di nuovo arredo stradale. Un appalto pari a 1.590.148 euro, aggiudicato attraverso il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa dalla Nial Nizzoli di Correggio, che già il 26 agosto 2015 aveva ottenuto i lavori di bonifica delle ex Officine, in associazione con Unirecuperi srl Garc srl di Carpi. Sono state sei le imprese che hanno partecipato alla gara.

Oltre alla Nial Nizzoli, anche Csa consorzio servizi e appalti di Reggio Emilia, Unieco, Cooperativa di lavoro Batea di Concordia, Cooperativa Edilterrazzieri cet di Modena, Benassi Srl di Reggio e Frantoio Fondovalle srl di Montese.

L’appalto è stato aggiudicato con un’offerta pari a 1.330.128 euro. I lavori rientrano nel più ampio intervento di riqualificazione che riguarda tutta l’area delle ex Reggiane, a partire dal recupero dei Capannoni 17 e 18 dell'area industriale dismessa, attigui al Tecnopolo, che diventeranno sedi di società e laboratori di imprese ad innovazione tecnologica.

Per la riqualificazione architettonica e funzionale del Capannone 17, l’importo previsto è pari a 6,5 milioni di euro. Per il Capannone 18, invece, la somma ammonta a 12,9 milioni di euro. L’intervento di riqualificazione di piazzale Europa, nel suo complesso, prevede lavori con per una spesa previsto di 4.711.000 euro.

Fra gli altri interventi previsti, infine, anche la riqualificazione, riorganizzazione funzionale e riapertura del braccio storico di viale Ramazzini, con il collegamento da via dell’Aeronautica all’attuale Tecnopolo, per un investimento pari 4,6 milioni di euro.

La Stu Reggiane gestirà le risorse per l'intervento che, per la parte di finanziamento pubblico, consistono complessivamente a quasi 13 milioni di euro, di cui 10,9 milioni di euro finanziati dal Piano nazionale Città del governo, e 2 milioni di euro finanziati attraverso il Documento unico di programmazione (Dup) della Regione Emilia-Romagna. L'investimento complessivo in partnership pubblico-privata ammonta a circa 35 milioni di euro.