Checco Zalone da record, il ministro Franceschini: "Un bene per tutto il cinema italiano"

Polverizzato il primato di incassi in un solo giorno per "Quo Vado?": 7 milioni. Battuti Harry Potter, SpiderMan e Star Wars

REGGIO EMILIA. Inizio d’anno davvero con il botto per ’Quo Vado?’ il nuovo film di Checco Zalone che, nel primo giorno di programmazione ,ha incassato quasi 7 milioni di euro, pari a un milione di biglietti staccati. Un dato, spiega il produttore Pietro Valsecchi, «incredibile, che polverizza il record precedente di 3 milioni e mezzo: anche a voler essere molto ottimisti nessuno avrebbe potuto immaginare una partenza così». 

Per Valsecchi «si tratta di una performance veramente unica che conferma l’eccezionalità di Checco Zalone nel panorama cinematografico italiano. Il 2016 si apre così per il nostro cinema con un’iniezione di fiducia di cui si sentiva davvero il bisogno: dovrebbe uscire un nuovo Zalone ogni anno per dare una spinta all’intero sistema del cinema italiano. Ora spero che a questo successo ne possano seguire altri per le nostre pellicole».

Il record di Zalone ha polverizzato tutti quelli precedenti. Finora il film che aveva ottenuto, nel suo primo giorno di programmazione nelle sale italiane, l’incasso più alto nella storia era stato ’Harry Potter e i doni della morte - Parte IÌ con 3,2 milioni di euro, seguito da ’Spiderman’ (2,8 milioni) e l’ultimo capitolo della saga di ’Star Wars’, con 1,8 milioni di euro.

Con ’Quo Vado?’ Checco Zalone torna al cinema dopo aver realizzato con il primo film ’Cado dalle nubì del 2009 oltre 14 milioni di euro; nel 2011, ’Che bella giornatà aveva incassato 43 milioni e ’Sole a catinellè del 2013 aveva fatto registrare il più alto incasso della storia per un film italiano con oltre 52 milioni di euro al boxoffice.  I 7 milioni di euro incassati dal film di Zalone (6.852.291 per essere più precisi), segnano un abisso tra ’Quo Vado?’ e il secondo film più visto ieri, cioè ’Il piccolo principè che ha incassato 836mila euro. Al terzo posto ’Star Wars - Il risveglio della forzà (666.648 euro) e, al quarto, ’Il ponte delle spiè (578.452 euro).

«Grazie a Checco Zalone. il successo di 'Quo Vado?' fa bene a tutto il cinema italiano e avvia alla grande un 2016 di ritorno nelle sale». Lo scrive su Twitter il ministro della Cultura Dario Franceschini