Al Centro Diurno una targa al benefattore

Scandiano: a ricordo di Aldo Marmiroli che, prima di morire, ha lasciato una generosa donazione

SCANDIANO. Una targa in ricordo di Aldo, il benefattore della casa protetta scandianese. Da alcuni giorni è in bella mostra nel salone della casa residenza anziani e centro diurno “Al Parco” di Scandiano, intitolata alla memoria di Aldo Marmiroli.

Marmiroli era uno scandianese scomparso alcuni anni fa, che ha lasciato una corposa donazione alla casa protetta di via Dante Alighieri dopo che il fratello – ospite per un periodo – gliene aveva parlato molto bene. La cerimonia per l’inaugurazione della targa è andata in scena durante la festa di Natale della struttura gestita da Coopelios, a cui hanno preso parte gli ospiti, il direttore di Coopselios Raul Cavalli, e il fratello di Aldo Marmiroli, Giordano.

Grazie alla somma fornita da Marmiroli col suo lascito sono stati programmati diversi interventi di manutenzione e miglioramento del complesso, in buona parte già realizzati.

Fra questi, il rifacimento dell'impianto di riscaldamento e raffrescamento di tutti i locali, completi di nuove caldaie a condensazione; la sostituzione di venti letti con altri dotati di dispositivo elettrico di regolazione altezza, unita all’adeguamento all’impianto elettrico dei “testaletto delle” stanze.

Inoltre è stato rimodernato il terrazzo, cambiato l’utilizzo e l’arredo di una sala polifunzionale, con un nuovo impianto di illuminazione e l’installazione dei dispositivi di sicurezza per gli accessi al terrazzo, così da segnalare movimenti potenzialmente pericoloso.

Nei prossimi mesi, poi, verrà sistemato il vasto giardino e verranno comprati altri arredi. Il tutto grazie alla generosità di Aldo Marmiroli, che «non è mai stato nostro ospite, mentre invece lo è stato il fratello» – racconta Uberto Fontana, coordinatore della struttura “Al Parco” – «Quando quest'ultimo ha saputo che Aldo avrebbe voluto fare una donazione ad una realtà sociale, gli ha detto che da noi si era trovato molto bene, e così è arrivato questo lascito generoso che ci ha permesso di compiere interventi preziosi».

«È stato un vero piacere partecipare alla giornata di festa e ricordare la generosità di Aldo Marmiroli» – hanno aggiunto il sindaco Mammi e la Iotti. «La sua scelta di lasciare qualcosa di cui potesse fruire la comunità, ed in particolare gli anziani, è quanto di più vicino si possa immaginare allo spirito del Natale. Ora a seguito degli ultimi interventi la casa di riposo ha potuto rinnovarsi e diventare più accogliente per i suoi ospiti». ©RIPRODUZIONE RISERVATA