In auto nel Crostolo, i carabinieri la salvano

Donna di 68 anni perde il controllo del mezzo e finisce nel greto del torrente

VEZZANO SUL CROSTOLO. Grave incidente stradale, mercoledì 9 dicembre, poco prima delle undici, sulla strada statale 63, in località Pinetina.

Una donna di 68 anni residente a Busana, al volante di un’autovettura Renault Clio, mentre percorreva la statale in direzione di Reggio Emilia, giunta nei pressi della casa del Bersagliere – di fronte all’ingresso del parco Pineta di Vezzano – dopo aver affrontato una curva, ha sbandato all’improvviso verso destra e ha finito la sua corsa nel greto del torrente Crostolo.

Nello stesso istante una pattuglia di carabinieri della stazione di Vezzano stava transitando sulla statale 63 in direzione opposta e ha visto l’autovettura precipitare nel greto.

I militari, il vice brigadiere Andrea Zanda e la collega donna, il carabiniere Ester Natale, subito si sono lanciati senza esitazione in suo aiuto, scendendo nella scarpata e soccorrendo la 68enne, che era semicosciente e intrappolata all’interno dell’auto distrutta.

Gli stessi militari poi hanno allertato i soccorsi e subito è arrivata un’ambulanza della Croce Verde di Albinea: i volontari, dopo aver prestato i primi soccorsi, hanno trasportato la donna al pronto soccorso del Santa Maria Nuova.

La 68enne ha subìto un trauma cranico e diverse contusioni ed escoriazioni in varie parti del corpo. Sul posto sono poi arrivati da Reggio Emilia due squadre di vigili del fuoco, i quali hanno avuto il loro da fare per recuperare l’auto finita in una zona impervia e andata completamente distrutta e che poi è stata caricata sul camion della carrozzeria Baricca della Vecchia. I carabinieri nel mentre si adoperavano per dirigere il traffico che sulla statale è sempre molto intenso.