Ligabue va in ospedale a trovare il fan ricoverato

Il 27enne è in terapia intensiva dopo l’ictus che lo ha colpito al concerto del Campovolo

REGGIO EMILIA. E’ ricoverato nel reparto di terapia intensiva del Santa Maria Nuova di Reggio Emilia dalla notte del Campovolo, colpito da un ictus quando il concerto tanto atteso era iniziato da poche canzoni. Ieri, però, ha ricevuto una visita speciale in ospedale: quella di Ligabue.

L’artista di Correggio lo aveva detto, sul palco sabato sera, ai suoi fan: «Potete contare su di me». Parole importanti che, ora, sanno di promessa mantenuta nei confronti del 27enne della provincia di Latina che sta affrontando la sua battaglia più difficile. Luciano Ligabue si è intrattenuto con la famiglia, ha parlato con i medici e poi ha potuto fare un breve saluto al giovane. Il tempo di un sorriso, un saluto e una nuova promessa: che tornerà.

La visita del Liga non è passata inosservata in ospedale. In tanti lo hanno visto e si sono commossi per quel gesto nient’affatto scontato. Nei confronti di un giovane, uno dei 150mila, che sabato ha affrontato un lungo viaggio pur di essere al Campovolo. E che ora, ha bisogno di tanta forza. E tra i tanti che fanno il tifo per lui, c’è anche il suo idolo.