Alcol e bivacchi, giro di vite

Nuove ordinanze in centro, via Veneri, via Secchi, alla stazione

REGGIO EMILIA. Quattro ordinanze per altrettante zone della città, sono state firmate dal sindaco Luca Vecchi, per prevenire e contrastare l'eccessivo consumo di alcolici e le condizioni di insicurezza e disturbo, soprattutto davanti a esercizi commerciali, abitazioni e aree pubbliche. Le misure sono costruite sulla base del nuovo Regolamento di Polizia locale, che consente di emanare ordinanze per contrastare situazioni di turbativa della quiete.

Zona stazione. Le restrizioni sono particolarmente incisive. L'ordinanza dispone il divieto assoluto di consumo di alcol dalle 16 alle 8 del giorno successivo tra via Eritrea, via Ceva, via Alai, via Monsignor Tondelli, viale 4 Novembre, piazzale Marconi, via Turri, via Chiesi, via Vecchi, piazza Domenica Secchi, via Sani, via Paradisi, via Ritorni e via Cagnoli.Il divieto, si legge nel documento, “vige con esclusione del consumo effettuato presso gli spazi dati in concessione ai titolari di attività di pubblico esercizio e commerciali”. Potranno essere concesse specifiche deroghe in occasione di manifestazioni culturali. La violazione comporta da una sanzione di 250 euro alla sospensione per un giorno dell'attività del venditore. Prevista anche “la confisca delle cose che sono servite o sono state destinate a commettere la violazione”.

Via Veneri. Si ordina ai titolari degli esercizi di vendita al dettaglio la chiusura ogni giorno entro le 20 e il divieto di vendita dalle 15; ai titolari delle attività artigianali, la chiusura entro le 21 e il divieto di vendita dalle 15; ai titolari degli esercizi pubblici, la chiusura entro le 22 e il divieto di vendita dalle 15. Vige anche il divieto di consumo negli spazi ed aree pubbliche, per tutto il giorno, sia di bevande alcoliche che di cibo, quando quest'ultimo comporti situazioni di sporcizia. Anche in questo caso sanzioni, sospensione e confisca.

Via Secchi-via Roma. Si dispone il divieto di consumo tra piazza della Vittoria, piazza Martiri del 7 Luglio, via Secchi, via Nobili, via Spallanzani, via Filippo Re, via Dante, via Roma a partire dalla chiesa di San Giacomo e fino alla Gabella per tutto il giorno. Vige il divieto di vendita, per i titolari degli esercizi di vendita al dettaglio e alle attività artigianali in via Secchi dalle 15 e sino alle 7 del giorno seguente. Dal divieto sono esclusi gli spazi dati in concessione ai titolari di attività di pubblico esercizio. Anche in questa zona, potranno essere concesse deroghe.

Santo Stefano-Ex Zucchi. Si dispone il divieto di vendita, per gli esercizi di vendita al dettaglio e alle attività artigianali con attività di vendita al minuto in via Filzi, dalle 15 e sino alle 7 del giorno seguente. Si vieta il consumo in piazzale Duca D'Aosta, via Fabio Filzi, via Emilia Santo Stefano sino a piazza Gioberti, nei controviali di circonvallazione in viale Isonzo fino all'incrocio con viale Trento Trieste, nei controviali di viale Timavo sino all'incrocio con via Guasco, via Davoli, via Monte Pasubio, via Nuova, al parcheggio Zucchi, per tutto il giorno. Anche qui, il divieto non riguarda gli spazi dati in concessione e potranno essere concesse deroghe. Sono previste le stesse sanzioni applicate nei casi delle altre zone.