Terremoto in Emilia, online tutti i contributi ai privati

Con un'ordinanza la Regione pubblica tutte le cifre: "Un'operazione di trasparenza contro le infiltrazioni mafiose".   Sono 3.000 le domande ancora in fase di stallo

REGGIO EMILIA. Vanno online tutti i dati sui contributi assegnati per la ricostruzione del patrimonio edilizio privato danneggiato dal sisma 2012. «Un'operazione di trasparenza che vuole essere un'arma efficace per la prevenzione alla criminalità, il contrasto alle infiltrazioni delle mafie, la lotta contro la corruzione», la definisce la Regione, che parla anche di «valido strumento di monitoraggio dell'efficacia dell'operazione di ricostruzione». un'ordinanza firmata dal commissario per la ricostruzione e presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, dispone la pubblicazione dei dati nel sito "Amministrazione Trasparente" della Regione, alla sezione «sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici».

Sono incluse le cifre relative ai contributi erogati secondo il decreto legislativo 33/2013, che saranno richiamate anche nel sito «Terremoto, la ricostruzione». Inoltre, l'ordinanza numero 33 del 20 luglio scorso stabilisce che vengano pubblicati nel portale Open Data della Regione i dati relativi alle dichiarazioni di impegno, alle richieste e alle concessioni di contributi concessi per la ricostruzione del patrimonio edilizio privato (destinato a qualunque scopo) danneggiato dal terremoto, indicando fra gli altri i dati dei professionisti incaricati e dell'impresa affidataria.