Allo Zanelli il premio “Grassi”

Sarà consegnato agli studenti della II M domani a Palermo

REGGIO EMILIA. Alla vigilia della loro partenza per Palermo, dove saranno domani e giovedì per ricevere il premio nazionale “Libero Grassi”, gli studenti della II M dello Zanelli sono stati ricevuti ieri mattina nella Sala del Consiglio dal presidente della Provincia di Reggio, Giammaria Manghi. Ad accompagnare i ragazzi, la dirigente scolastica Rossella Crisafi con l’insegnante Donatella Martinesi e Rosa Frammartino, coordinatrice dello staff scientifico del Festival della legalità Noicontrolemafie che la Provincia promuove ormai da cinque anni.

Ad aggiudicarsi il premio nazionale “Libero Grassi” è stata la sceneggiatura “Bianca come il fango”, scritta da Daniele Carbone, Thomas Lanciotti e Lorenzo Ferrari della II M, «una delle migliori classi della nostra scuola», ha sottolineato la dirigente Rossella Crisafi, mentre Rosa Frammartino ha ricordato come lo Zanelli avesse già ricevuto una menzione in occasione di une edizione precedente del premio “Libero Grassi”. L’insegnante Donatella Martinesi e gli stessi ragazzi hanno poi illustrato la sceneggiatura: «l tema del concorso di quest’anno erano i diritti per una cittadinanza attiva e consapevole e noi abbiamo trattato quello dell’uguaglianza raccontando la storia di una ragazzina che, per giocare con le sue amiche di colore nonostante il divieto della madre, si colora il viso con del fango per assomigliare a loro».

«La legalità è una materia che riguarda la nostra vita di tutti i giorni e che ci sta molto a cuore, perché è su questa che si costruisce una società migliore», ha tra l’altro detto il presidente Giammaria Manghi.