Reggio, boom di contenziosi con i gestori telefonici

Secondo il Corecon Reggio è quinta in Emilia Romagna, con le cause che sono cresciute del 64% in un anno

REGGIO EMILIA. Sempre più reggiani si rivolgono al Comitato regionale delle comunicazioni per risolvere controversie relative alla telefonia mobile e fissa, internet e servizi di pay-tv. Nel 2014 le conciliazioni trattate dal Corecom a favore di residenti di Reggio e provincia sono state 464, contro le 289 dell’anno precedente: un incremento di oltre il 62%, mentre in regione la crescita è stata in media del 28%.

Il Comitato ha gestito in Emilia-Romagna 6mila conciliazioni, di cui l’83% si sono concluse positivamente e hanno consentito di restituire ai cittadini e imprese due milioni e 850mila euro (+27,8% rispetto al 2013).

FATTURE, PRIMA GRANA. All’origine della grande maggioranza delle controversie ci sono stati problemi riscontrati nelle fatturazioni: 2.440 casi, pari al 40,14% del totale.A seguire, malfunzionamenti-disservizi, poi portabilità del numero fisso, recesso, trasparenza, disattivazioni, sospensioni-interruzioni amministrative, attivazioni, ritardi, portabilità del numero mobile, credito residuo, numerazioni speciali. Tutti quei problemi con i quali devono spesso fare i conti gli utenti, soprattutto oggi che si passa frequentemente da un gestore all’altro.

GLI OPERATORI. Vodafone è stato l’operatore per cui sono state inoltrate al Corecom più istanze di conciliazione: 1.191, il 19,6% del totale, mentre nel 2013 erano state 989. Telecom Italia, al secondo posto, è arrivata a 1.168 (19,22%), a fronte delle 915 dell’anno precedente. Cresce Wind, passata dal 10% al 15,43% in seguito a un quasi raddoppio delle istanze (da 499 a 938). Fastweb è salita da 599 a 794 richieste (13,06% del totale), H3G da 552 a 711 (11,7%).

I RISARCIMENTI, L’importo medio delle conciliazioni a favore degli utenti è stato di 341 euro, quello massimo di 20 mila. “L’importo relativamente basso- ha detto la presidente del Corecom Giovanna Cosenza- è la prova che, in maniera gratuita, ci occupiamo dei piccoli grandi problemi delle famiglie”.

REGGIO QUINTA. Anche nel 2014, la provincia di Bologna ha registrato la percentuale più elevata di istanze pervenute: sono state 2.118, il 34,85% del totale, rispetto alle 1.716 nel 2013. Reggio è al quinto posto come numero delle richieste.

Per le controversie con i gestori di telefonia e le pay-tv, si può in ogni momento accedere all’apposita sezione nel sito www.assemblea.emr.it/corecom.Esiste poi il numero verde 800 967701, disponibile nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì dalle 9.30 alle 12.30